rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Cannatello

"No a concessione era illegittimo", via libera dal Tar alla realizzazione di tre villette

I giudici hanno stabilito che il diniego, fondato su alcune semplici norme regolamentari, non è corretto. I manufatti saranno costruiti a Cannatello

Il no alla concessione edilizia fondato solo su norme regolamentari non è legittimo. Lo hanno stabilito i giudici della seconda sezione del Tar Sicilia di Palermo che hanno, di fatto, dato il via libera alla realizzazione di tre villette a Cannatello bocciando il provvedimento del Comune di Agrigento. 

La concessione edilizia era stata negata dall'ente che riteneva l’intervento edilizio vietato dalle norme di attuazione che avrebbero prescritto la preventiva redazione del “piano quadro di mitigazione” della zona interessata.

Il Comune, in particolare, negava la concessione edilizia deducendo che i fabbricati ricadevano, contrariamente a quanto prima certificato, sulla zona regolata dalle norme di attuazione, sulla quale l’edificazione era subordinata alla preventiva redazione da parte del Comune del “piano quadro di mitigazione”.

I proprietari dello stabile, con il patrocinio dell'avvocato Gaetano Caponnetto, con ricorso al tribunale amministrativo regionale competente, hanno sostenuto, fra l’altro, non solo "la palese contraddittorietà della determinazione della pubblica amministrazione, ma anche l’invalidità ed inefficacia prescrittiva del piano quadro di mitigazione, termine per nulla giuridicamente prescrittivo ed in concreto determinativo di una vera e propria omissione di motivazione con conseguente illegittimità del diniego".

Tesi che sono state accolte dai giudici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No a concessione era illegittimo", via libera dal Tar alla realizzazione di tre villette

AgrigentoNotizie è in caricamento