rotate-mobile
Tribunale di Sorveglianza / Ravanusa

Torna ai domiciliari il 50enne che anziché stare agli arresti in casa si aggirava per il paese

L'uomo era finito in carcere perché aveva violato le prescrizioni imposte perché indagato per evasione, minacce e guida senza patente

Era stato arrestato, dai carabinieri, e portato in carcere perché aveva violato le prescrizioni dei domiciliari ai quali era sottoposto per minacce, evasione e guida senza patente. Di fatto, il cinquantenne di Ravanusa anziché starsene a casa, agli arresti domiciliari appunto, era stato più volte sorpreso dai militari dell'Arma mentre era in giro per il paese. 

Il legale di fiducia del ravanusano, l'avvocato Gaspare Lombardo, si è rivolto al tribunale di Sorveglianza di Palermo ed ha ottenuto che il cinquantenne potrà tornare - anzi è già tornato - agli arresti domiciliari. Esattamente come nel recente passato, l'arrestato verrà quotidianamente e sistematicamente controllo dai militari dell'Arma della stazione cittadina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna ai domiciliari il 50enne che anziché stare agli arresti in casa si aggirava per il paese

AgrigentoNotizie è in caricamento