rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
La requisitoria / Porto Empedocle

"Case occupate abusivamente e acqua rubata dalla condotta idrica": chieste 26 condanne

Il processo scaturisce da una vasta operazione di controllo in due palazzine di alloggi popolari a Porto Empedocle

Due intere palazzine di via Fausto Coppi, a Porto Empedocle, con un allaccio abusivo alla rete idrica: alcune case, peraltro, sarebbero state occupate arbitrariamente. Il pubblico ministero, 7 anni dopo i controlli che hanno fatto partire l'indagine e il processo, chiede 26 condanne a pene comprese fra 6 mesi e 14 mesi.

Eccole nel dettaglio: 8 mesi di reclusione ad Alfonsina Gagliano, 51 anni; un anno a Elena Zarcone, 35 anni; un anno e due mesi a Salvatore Lo Negro, 41 anni; un anno a Gerlando Crisci, 45 anni; un anno a Concetta Tabone, 39 anni; sei mesi a Graziella Palillo, 50 anni; 6 mesi a Franca Strada, 59 anni; otto mesi a Calogero Caci, 59 anni; un anno e due mesi a Domenico Zambito, 53 anni; un anno a Oriana Capraro, 39 anni; un anno e due mesi a Gaetano Borsellino, 40 anni; un anno e due mesi a Sonia Rhouma, 34 anni; 8 mesi a Elena Diana, 47 anni; 6 mesi a Maria Seddio, 59 anni; 6 mesi a Giuseppa Iacono, 62 anni; un anno a Debora Di Francesco, 34 anni; un anno a Vicenzo Lombardo, 36 anni; 6 mesi a Giuseppina Salemi, 75 anni; sei mesi a Domenica Meli, 76 anni; sei mesi a Vincenzo Modica, 81 anni; sei mesi a Luigi Monaco, 67 anni; 6 mesi a Teresa Tuttolomondo, 83 anni; sei mesi a Teresa Di Stefano, 75 anni; 6 mesi a Giuseppina Vasile Cozzo, 51 anni e sei mesi a Diego Marziano, 78 anni. 

Quasi tutti gli imputati sono accusati di avere rubato l'acqua attraverso un allaccio diretto abusivo alla condotta idrica. Alcuni alloggi, inoltre, di proprietà dell'istituto autonomo case popolari, sarebbero stati occupati arbitrariamente.

Il processo, istruito dal pubblico ministero Elenia Manno che ha disposto la citazione a giudizio di tutti gli imputati, è in dirittura di arrivo davanti al giudice Rossella Ferraro.

Il primo luglio sono in programma le arringhe dei difensori, gli avvocati Luigi Troja, Olindo Di Francesco, Valentina Riccobene, Giuseppe Giglione e Calogero Sferrazza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Case occupate abusivamente e acqua rubata dalla condotta idrica": chieste 26 condanne

AgrigentoNotizie è in caricamento