rotate-mobile
Calcio / Licata

Disordini e violenze durante la partita Licata-Siracusa: Daspo per 11 tifosi

L'incontro si era svolto allo stadio comunale "Saraceno" di Ravanusa. Gli esagitati sono stati identificati e deferiti dai poliziotti del commissariato

Non due o tre. Sono stati ben 11 i Daspo (divieto di accedere alle manifestazioni sportive) emessi - dal questore di Agrigento, Tommaso Palumbo, - a carico di altrettanti tifosi che, lo scorso 10 marzo, hanno creato disordini allo stadio comunale "Saraceno" di Ravanusa in occasione della partita di calcio Licata-Siracusa.  

Licata, non c'è storia contro il Siracusa: gli aretusei vincono 5-0

A procedere - identificandoli e denunciandoli - sono stati i poliziotti del commissariato di Licata. Gli undici hanno tenuto comportamenti diversi, ma tutti improntati alla violenza. E per questo motivo sono stati appunto firmati a loro carico i divieti di accedere alle manifestazioni sportive. 

Proprio lo scorso marzo, a fine mese, il questore di Ragusa, Vincenzo Trombadore, siglò 22 Daspo per un anno nei confronti di altrettanti tifosi del Licata, di età compresa tra 16 e 56 anni, compresi 4 minorenni, protagonisti di disordini allo stadio "Campo" in occasione dell'incontro Ragusa-Licata del 3 dicembre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disordini e violenze durante la partita Licata-Siracusa: Daspo per 11 tifosi

AgrigentoNotizie è in caricamento