Lunedì, 17 Maggio 2021
Licata

Nubifragio a Licata: cronaca di un fine settimana da incubo

Strade allagate, commercianti in ginocchio e danni ingenti. Ma nell'inferno dell'acqua ci sono anche dei gesti che riscaldano il cuore, è la storia di Francesco e Spino: un ausiliare della Guardia costiera ed un cagnolino in difficoltà

Il cane Spino salvato dal nubifragio

Licata sta vivendo uno dei momenti più difficili di sempre. Il nubifragio che si è abbattuto sulla città ha messo in ginocchio il territorio. Strade allagate, commercianti in ginocchio e danni ingenti.

Sul territorio si sono riversati più di 150 millimetri di pioggia in sole tre ore. Il presidente Rosario Crocetta, in occasione della visita a Licata, "ha approvato il finanziamento degli interventi straordinari per i danni avvenuti a Licata nei giorni scorsi a causa di un violento nubifragio e per consentire una serie di interventi strutturali, necessari al ripristino del territorio, per un totale di 30 milioni di euro".

A subire danni, anche il centro storico di Licata, cuore pulsante della città. La procura di Agrigento, ha avviato un’indagine conoscitiva, acquisendo una serie di indicazioni tecniche su quanto è accaduto. L’indagine è coordinata dal procuratore, Luigi Patronaggio.

A contare i danni, sono anche i commercianti. I negozianti del centro hanno tirato fuori la mercanzia, provando a capire cosa poteva o cosa non poteva salvarsi. La stima dei danni è ancora sommaria, approssimativa, ma si preannuncia drammatica. 

Il presidente della Regione, Rosario Crocetta in soccorso della città. Il governatore della Sicilia ha fatto sapere che "occorre intervenire per riparare guasti del passato che hanno distrutto la città, eliminando quei problemi strutturali che possono mettere in ginocchio il territorio". Crocetta ha annunciato che saranno stanziati 30 milioni di euro per Licata.

Solidarietà anche da parte del cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo metropolita di Agrigento, che è arrivato in municipio a Licata. Prima ha avuto un breve confronto con il sindaco Angelo Cambiano e gli assessori della giunta, poi è entrato nell'aula consiliare dove stavano per avere inizio i lavori del consiglio comunale straordinario, aperto, convocato dal presidente Carmelinda Callea. Monsignor Montenegro ha recitato il Padre Nostro insieme ai consiglieri e ad un nutrito numero di commercianti colpiti dal nubifragio di sabato scorso".

La protezione civile comunale è intervenuta sulla spiaggia di Mollarella, a 6 chilometri da Licata, per consentire a 60 persone di lasciare l'albergo Baia d'oro dove si trovano da ieri per un week end di preghiera. 

“Un evento sicuramente eccezionale ma che coincide con un deficit infrastrutturale che vivono i nostri territori e la città di Licata in particolare”. Nelle ore di emergenza per il forte nubifragio che ha messo in ginocchio la città parla così a Radio 24 il sindaco di Licata Angelo Cambiano e spiega: "Non c’è un sistema di raccolta delle acque piovane, cosa che genera questi danni ingenti e questa situazione di emergenza e di pericolo".

Nell'inferno d'acqua ci sono gesti che riscaldano il cuore. E' la storia di Francesco e Spino, il primo è un operatore della Guardia costiera ausiliare, il secondo un cagnolino in piena difficoltà.

Anche Palma di Montechiaro alza la voce. "Serve un nuovo sistema di smaltimento delle acque piovane, perché quello che abbiamo è drammaticamente inefficace". È l’appello lanciato al governo nazionale e regionale dal Pasquale Amato, dopo il nubifragio di sabato scorso, che ha messo in ginocchio il territorio.

Il Libero consorzio di Agrigento ha avviato un monitoraggio sulla qualità delle strade provinciali attraverso la diffusione di un questionario di analisi che viene distribuito anche dal personale delle Urp presenti su tutto il territorio provinciale.

Nella giornata di lunedì, Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, è arrivato a Licata ed ha già incontrato il sindaco Angelo Cambiano. Dal Comune, i due rappresentanti istituzionali, hanno visitato le  le zone maggiormente colpite - e dunque devastate - dal nubifragio di sabato. 

Politici e non solo, sono tante le parole di solidarietà riservate ai licatesi

 Fratelli d'Italia: "Vicini a commercianti e agricoltori"

Nubifragio a Licata, Sicilia Futura: "Soddisfatti per i fondi stanziati"

Nubifragio a Licata, Maria Iacono: "Carenze di infrastrutture, solidale ai licatesi"

Nubifragio a Licata, Riccardo Gallo: "Vicino alla popolazione"

Nubifragio a Licata, la Uil Agrigento: "Città in ginocchio, chi pagherà"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nubifragio a Licata: cronaca di un fine settimana da incubo

AgrigentoNotizie è in caricamento