rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Polizia / Licata

"Brucia cavi elettrici per separarli dal rame": denunciato 51enne

Gli agenti del commissariato hanno contestato i reati di getto pericoloso di cose e combustione illecita di rifiuti

Getto pericoloso di cose e combustione illecita di rifiuti. È per questa ipotesi di reato che un cinquantunenne licatese è stato denunciato, dai poliziotti del commissariato cittadino, alla procura della Repubblica di Agrigento. 

Il 51enne è stato sorpreso mentre, nella periferia della città del Faro, stava incendiando delle matasse di fili elettrici per far sciogliere la plastica e recuperare il cuore composto da cavi di rame. A nulla sono, naturalmente, serviti i tentativi di spiegazione e giustificazione addotti dal licatese che è stato subito bloccato, identificato e deferito. 

All'indagato - per le ipotesi di reato di getto pericoloso di cose e combustione illecita di rifiuti - non è stata contestata né la ricettazione, né il furto dei cavi di rame. I poliziotti del commissariato di Licata - che tengono la bocca rigorosamente cucita - evidentemente hanno accertato che quelle matasse di fili elettrici non erano di provenienza furtiva. 

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Brucia cavi elettrici per separarli dal rame": denunciato 51enne

AgrigentoNotizie è in caricamento