Venerdì, 19 Luglio 2024
Le dichiarazioni / Lampedusa e Linosa

L'hotspot di Lampedusa è passato da 440 a 680 posti, Piantedosi: "Aiuteremo sempre chi fugge dalle guerre"

Il capo del Viminale: "Dobbiamo investire su ingressi regolari che eviterebbero anche conflittualità sui nostri territori"

"Aiuteremo sempre chi fugge dalle guerre, ma sul fronte dei migranti economici dobbiamo lavorare per creare condizioni di crescita e sviluppo sociale nei Paesi di origine". È quanto afferma il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi in un'intervista alla Stampa. "È fondamentale attuare una strategia di lungo periodo che si fondi su un approccio non solo securitario - spiega il ministro -; la Conferenza internazionale su sviluppo e migrazione che il presidente Meloni ha ospitato a Roma va proprio in questa direzione".

Sull'emergenza sbarchi, "sia la Libia sia la Tunisia stanno collaborando". "In Libia e Tunisia - aggiunge Piantedosi - sono attivi progetti di organizzazioni umanitarie internazionali che lavorano per la tutela dei diritti delle persone". In più, "in questa azione di collaborazione con Tunisia e Libia siamo sostenuti dall'Europa: non penso che qualcuno possa nutrire perplessità sull'attenzione che quest'ultima riserva alle condizioni dei migranti". Sul rispetto dei diritti umani in Libia e Tunisia, il ministro dell'Interno crede "che il più efficace contributo anche sotto questo punto di vista sia quello di aiutare questi Paesi a migliorare le loro condizioni socio economiche". "Grazie al Piano per lo sviluppo dell'Africa - aggiunge -, puntiamo a sostenere la crescita economica di tutta quell'area". Inoltre, spiega Piantedosi, "dobbiamo investire su ingressi regolari che eviterebbero anche conflittualità sui nostri territori".

Lampedusa, Piantedosi e la commissaria europea Johansson visitano l’hotspot: “Non sarà un centro di permanenza”

Intanto la struttura di prima accoglienza di Lampedusa "è passata da 440 a 680 posti". "Certo, durante i periodi più critici, questo centro arriva a registrare anche fino a duemila persone" - ammette il ministro -, ma "la situazione è molto migliorata".

Migranti trasferiti in tempo record, la Croce Rossa: "Emergenza sì, collasso no dell'hotspot"

Sono 588 i migranti ospiti dell'hotspot di Lampedusa dove, durante la notte, non ci sono stati sbarchi e dove ieri c'erano stati 7 approdi con un totale di 284 persone.
Per il pomeriggio, su disposizione della Prefettura di Agrigento, la polizia scorterà all'aeroporto 189 migranti che con volo Oim verranno trasferiti ad Olbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'hotspot di Lampedusa è passato da 440 a 680 posti, Piantedosi: "Aiuteremo sempre chi fugge dalle guerre"
AgrigentoNotizie è in caricamento