rotate-mobile
Controlli ambientali / Villaseta

Trasportava rifiuti ingombranti e pericolosi sulla motoape, denunciato 52enne

L'agrigentino rischia adesso l’arresto da sei mesi a due anni e una ammenda di 2.600 euro. Non si tratta del primo caso scoperto, anche negli anni passati erano stati spostamenti abusivi di pattume

Trasportava 500 chili di rifiuti ingombranti, ferrosi, speciali e pericolosi – naturalmente senza alcuna autorizzazione – nel cassone della sua motoape. A bloccarlo, e controllarlo, nel quartiere satellite di Villaseta, sono stati i carabinieri della stazione di Porto Empedocle. Militari dell’Arma che non volevano far altro che un controllo in materia ambientale. Non potevano, del resto, non insospettirsi nel vedere quella motoape così zeppa di rifiuti. Quanto subodorato ed ipotizzato, al solo vedere quel motoveicolo, si è trasformato in conferma: effettivamente l’agrigentino cinquantaduenne non aveva alcuna autorizzazione a trasportare quei rifiuti ingombranti, speciali e pericolosi. E’ stato dunque denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica. Dovrà adesso rispondere di “Attività di gestione non autorizzata” e rischia adesso – trattandosi di rifiuti pericolosi – l’arresto da sei mesi a due anni e una ammenda di 2.600 euro.

Tanto la motoape, quanto tutti i rifiuti rinvenuti, sono stati posti sotto sequestro. Naturalmente dopo aver informato il sostituto procuratore di turno che ha, appunto, aperto un fascicolo d’inchiesta a carico del cinquantaduenne nullafacente.

Era già accaduto negli anni passati che i carabinieri “pizzicassero” agrigentini che trasportavano rifiuti urbani, non pericolosi, senza alcuna autorizzazione. Adesso, fra le strade del rione di Villaseta, questo nuovo sequestro di rifiuti ingombranti, speciali e pericolosi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasportava rifiuti ingombranti e pericolosi sulla motoape, denunciato 52enne

AgrigentoNotizie è in caricamento