rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Licata

Commerciante contagiato da Covid-19, "chiude mercato ortofrutticolo": denunciati per procurato allarme

Al ricorrersi di voci e messaggi Whatsapp è scattata la corsa – e dunque assembramenti e caos - verso i rivenditori di frutta e verdura. Ma era tutto falso: la struttura non chiuderà

La polizia locale di Licata ha denunciato – per procurato allarme sociale – coloro che avrebbero diffuso delle voci prive di fondamento. Ieri, a Licata, sono circolati messaggi Whatsapp con i quali s’annunciava la chiusura del mercato ortofrutticolo. C’è stata un’autentica corsa – e dunque assembramenti e caos - verso i rivenditori di frutta e verdura. Ma era tutto falso perché – per come garantito il vice sindaco Antonio Montana – il mercato ortofrutticolo, almeno per il momento, resterà aperto.

Commerciante dell'Ennese contagiato da Covid-19, è psicosi: non chiude il mercato ortofrutticolo

C’è un commerciante dell’Ennese contagiato da Coronavirus che è stato nei giorni scorsi al mercato ortofrutticolo di Licata. E di fatto è per questo motivo che s’è scatenato il caos. Al centro operativo comunale di Protezione civile, gli assessori Montana e Burgio stanno contattando ad uno ad uno i titolari di aziende che operano al mercato ortofrutticolo e che potrebbero essere venuti a contatto con il commerciante dell’Ennese. Uno solo lo scopo: queste persone devono mettersi a disposizione dell’autorità sanitarie per i provvedimenti del caso.

Anziano trasferito d'urgenza per Covid-19 all'ospedale di Enna, in nottata la tragedia: l'uomo è morto

La polizia municipale è riuscita però, praticamente subito, ad identificare gli autori dei messaggi Whatsapp che sono stati, appunto, denunciati per procurato allarme.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commerciante contagiato da Covid-19, "chiude mercato ortofrutticolo": denunciati per procurato allarme

AgrigentoNotizie è in caricamento