Politica

Attivisti del Partito Democratico contro il "congresso farsa": ecco tutti i numeri

Su oltre 1700 aventi diritto hanno votato in poco più di 220, durissima la candidata alla segreteria provinciale Iacono

Che i risultati non sarebbero stati, per così dire, "clamorosi" si sapeva già. Quello che mancava era la consapevolezza che gli esiti sarebbero stati tanto negativi da non raggiungere nemmeno il 50% dei propri tesserati.

Il Pd fa i conti, dopo i congressi nei singoli comuni e in vista del congresso provinciale e attesta come la spaccatura annunciata circa un mese fa in un documento con 70 firmatari tra sindaci, consiglieri comunali, amministratori e attivisti sia divenuta insanabile.

I numeri, infatti, parlano di una partecipazione di circa 220 tesserati a fronte di 1725 aventi diritto. Solo in 18 hanno votato ad Agrigento (meno del 10% degli aventi diritto) nonostante, precisa oggi la candidata alla segreteria Giovanna Iacono in una nota, il congresso fosse stato "organizzato da un ex consigliere comunale ed ex assessore per cinque anni alle politiche sociali, bocciato dagli elettori alle ultime amministrative, e da lui gestito quasi come vicenda personale, al punto da pensare di poter dare in concessione a militanti e dirigenti posti in direttivo, e di inserire anche iscritti inconsapevoli e assenti al congresso". Il riferimento chiaro è a Gerlando Riolo, evidemente.

C'è ancora vita nel Pd: si torna a litigare in vista del congresso

Non è andata meglio altrove: se nei circoli di Santa Elisabetta, Bivona, Campobello di Licata, Santo Stefano di Quisquina, Siculiana, Camastra, Calamonaci e Lampedusa e Linosa i congressi sono andati deserti, si segnala scarsa partecipazione ad esempio a Ribera (6), Sambuca di Sicilia (4), Sant'Angelo Muxaro (5), Casteltermini (6), Favara (3, ma non è un dato ufficiale), con punte massime di 20 aderenti a Canicattì o, come era prevedibile, 42 (ma il verbale, sottolineano i malpancisti, parla di 82) votanti a Sciacca, bacino del deputato regionale Catanzaro. Di alcuni centri, come Menfi, mancano dati ufficiali.

Il congresso dei veleni verso la fine: si teme scarsa partecipazione

"Chi aveva il potere e il dovere di intervenire - dice Iacono 'unitamente a tante democratiche e tanti democratici della provincia di Agrigento' - il segretario regionale Anthony Barbagallo, si è girato dall’altra parte, diventando l’esecutore dell’operazione, forse perché anch’egli figlio dello stesso tavolo di spartizione. Una beffa, soprattutto perché mira a rendere marginale quella componente, che con una percentuale superiore al 72% in provincia di Agrigento, ha sostenuto con convinzione Zingaretti nella sua corsa alla segreteria nazionale. Un sostegno convinto di militanti stanchi di anni di renzismo che avevano mortificato il ruolo dei circoli e del territorio. Un sostegno carico di entusiasmo, nella convinzione che finalmente questo nostro partito potesse tornare ad essere punto di riferimento di quei valori e contenuti in cui crediamo. Non abbiamo partecipato a questo congresso farsa - continua - e non parteciperemo alle riunioni degli organismi e alle iniziative del partito democratico. Ma non ci sospenderemo certo dalla politica! In attesa che si riapra un momento di confronto vero, dove i contenuti abbiano cittadinanza, non staremo né muti, né fermi. Il nostro impegno, per l’affermazione dei valori e delle idee in cui crediamo e che ci hanno convinti ad aderire al PD, continuerà con forza. Non siamo disponibili a rinunciare alla politica, alla bellezza della partecipazione civile e sociale. Saremo osservatori attenti delle proposte politiche di questa parte minoritaria del PD e ci costituiremo in un grande coordinamento per partecipare ai prossimi appuntamenti elettorali, a livello locale e regionale, e per rappresentare le istanze dei territori, delle donne e degli uomini della nostra provincia, troppo spesso ai margini".

La replica del responsabile del congresso: "Tutto regolare"
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivisti del Partito Democratico contro il "congresso farsa": ecco tutti i numeri

AgrigentoNotizie è in caricamento