Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

Emergenze e criticità dei territori, Musumeci nel tour de force in provincia è al fianco dei sindaci

Il presidente della Regione dopo la visita a Licata è stato a Palma di Montechiaro e Realmonte. Da stamani è a Casteltermini e poi ha raggiunto San Giovanni Gemini e Cammarata

Il presidente della Regione Nello Musumeci a Casteltermini

Licata, Palma di Montechiaro, Realmonte. E da stamani - in quella che è la seconda giornata di visite istituzionali nell'Agrigentino - il presidente della Regione, Nello Musumeci, è a Casteltermini e poi farà tappa anche a San Giovanni Gemini e nel pomeriggio a Cammarata. 

Ad accoglierlo, stamani, a Casteltermini, è stato il sindaco Gioacchino Nicastro e il presidente del Consiglio Francesco Capozza. Subito dopo Musumeci ha incontrato la giunta municipale e i consiglieri comunali. "Il dialogo continuo e costante con gli enti locali - ha detto il presidente nel suo intervento - è fondamentale. Per questo motivo sto proseguendo le mie visite a tutti i Comuni dell’Isola per testimoniare la vicinanza del governo regionale agli amministratori che si trovano in prima fila. Dovere di un presidente di Regione è quello di ascoltare, accogliere proposte e richieste, rilevare i campanelli d’allarme che arrivano dal territorio. Purtroppo, la pandemia ci ha costretto a cancellare la visita in numerosissimi Comuni, ma adesso vogliamo recuperare sperando che aumenti la copertura vaccinale, diminuiscano i contagio e che, quindi, grazie alla collaborazione di tutti, non ci sia bisogno di richiudere. Solo così possiamo riappropriarci della nostra libertà e tornare a vivere guardando al futuro con rinnovato ottimismo". Musumeci ha fatto anche riferimento alla necessità di recuperare le aree interne per arrestare i processi di spopolamento. «È una sfida lunga e impegnativa - ha detto - ma dobbiamo necessariamente affrontarla". 

Da Licata a Cammarata, tour agrigentino per il presidente Musumeci: "Raccogliamo le istanze dei territori”

Ieri, dopo Licata, il governatore è stato a Palma di Montechiaro dove è stato accolto dal sindaco Stefano Castellino e dal presidente del consiglio comunale Domenico Scicolone. "La Regione Siciliana, dal presidente Musumeci agli assessori e deputati Regionali - ha detto il primo cittadino palmese - è stata sempre pronta a rispondere alle istanze della nostra città, diversi milioni di euro per importanti opere infrastrutturali: da via Turati, alle scuole, al Ccr, alla villa comunale, e molto altro ancora, a breve avremo ulteriori novità ed ulteriori finanziamenti e relativi cantieri. Un ringraziamento anche alla squadra che mi affianca, uffici comunali, collaboratori, assessori, consiglieri comunali, che con il loro lavoro hanno permesso all'ente di dotarsi di un importante parco di esecutivi definitivi ed esecutivi cantierabili, questo ci ha consentito di partecipare ai bandi e di poter realizzare le opere in tempi rapidi. La prima opera ad essere stata finanziata e realizzata è stata proprio quel meraviglioso salotto del nostro nuovo centro storico, nel quale oggi insieme al presidente, passeggiando abbiamo raggiunto il nostro monastero. Tanto lavoro è stato fatto ed ancora tanto da fare, il percorso intrapreso è quello giusto".

Messa in sicurezza della Scala dei Turchi, Musumeci si impegna con Realmonte

Anche a Realmonte è stato sancito, tra il governatore Nello Musumeci e il sindaco Sabrina Lattuca, il forte spirito di collaborazione del governo regionale con la città della Scala dei Turchi. Il presidente Musumeci, accompagnato da Giusi Savarino e dall’assessore regionale Marco Zambuto, ha incontrato la giunta municipale, i consiglieri comunali e numerosi cittadini. Il sindaco Lattuca ha  fatto il punto sulle criticità che attanagliano il territorio, con al centro la vicenda della Scala dei Turchi. Il presidente Musumeci ha espresso la piena volontà al sostegno delle attività dell’amministrazione comunale e dei progetti illustrati dal primo cittadino, per garantire la tutela dell'intera costa e del sito patrimonio di tutti che va custodito e protetto, tenendo presente la vulnerabilità dell’area circostante e sottolineando la disponibilità a fare squadra con il Comune per la soluzione delle criticità del territorio. L'intera area rappresenta un immenso patrimonio che offre grandi opportunità  di sviluppo turistico, economico e culturale. "Sono grata della sensibilità del presidente Musumeci  nei confronti della nostra città. Ho esposto - ha spiegato il sindaco - le emergenze che riguardano la nostra costa dettate dalla fragilità delle aree, di indiscussa bellezza che vanno protette e rispettate. In questa direzione abbiamo programmato con il governatore un programma che prevede una  serie di interventi  a tutela delle aree, che potranno garantire  sviluppo e crescita per la nostra città. Ringrazio - conclude il sindaco Lattuca - il presidente Musumeci, Giusi Savarino e l’assessore regionale Marco Zambuto per la presenza e,  facciamo squadra ed impegnamoci affinchè la Sicilia possa crescere attraverso la bellezza e venga restituita ai siciliani onesti”. 

Il presidente ha concluso il proprio tour in provincia di Agrigento a Cammarata. Dopo un saluto di benvenuto del sindaco Giuseppe Mangiapane e del presidente del consiglio comunale, Giuliano Traina, il governatore ha ribadito come "uno degli obiettivi da affrontare dal suo governo con la nuova programmazione dei fondi comunitari e statali consista nell’arrestare il processo di spopolamento delle aree interne ed impedire che i giovani continuino ad abbandonare le loro città per emigrare altrove. Servono servizi, riqualificazione dei borghi e viabilità sicura, mentre le nostre strade provinciali sono un colabrodo, dopo la folle riforma delle Province". 

In mattinata, Musumeci si era recato a San Giovanni Gemini evidenziando l'impegno del Governo per la viabilità interna.  "Abbiamo la disponibilità di alcuni milioni di euro e chiederemo ai Comuni di indicarci quali siano le strade rurali che hanno bisogno prioritario di intervento. Perché, se un imprenditore agricolo ha difficoltà già nel raggiungere la sua azienda, è impensabile immaginare un'economia rurale florida". 

Rispetto invece ai numerosi episodi di danneggiamento e razzia nelle zone agricole, Musumeci ha anticipato che si sta lavorando per dotare di sistemi di videosorveglianza le aree rurali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenze e criticità dei territori, Musumeci nel tour de force in provincia è al fianco dei sindaci

AgrigentoNotizie è in caricamento