Martedì, 16 Luglio 2024
Palazzo dei Giganti

La delibera sui parcheggi ai privati scuote la maggioranza al Comune: via anche ad una petizione

La proposta on line è del Partito democratico, mentre in aula a proporre il ritiro è la Dc: l'interrogazione potrebbe trovare appoggi trasversali

Non solo le vicende della fondazione per la gestione di Agrigento Capitale della cultura 2025, ma anche la delibera per l'affidamento a privati di tutti i parcheggi cittadini sono tra le "spine" dell'amministrazione comunale.

Se il sindaco Micciché ha in questi anni potuto godere di una certa serenità politica, godendo di una vastissima maggioranza in aula, sembra che molti nodi siano adesso arrivati al pettine e che, soprattutto i consiglieri più vicini, non siano disposti a seguire la linea del primo cittadino.

L'ultimo fronte, appunto, è la proposta di esternalizzazione e riqualificazione delle aree di sosta cittadine, da affidare a privati tramite procedura di selezione pubblica. Una possibilità che ha trovato la contrarietà della Democrazia Cristiana, che ha presentato in tal senso un'interrogazione per chiedere il ritiro, ma anche del Partito Democratico, che ha avviato una petizione on line (al momento solo con 157 sostenitori) per proporre lo stop della procedura. "La privatizzazione dei parcheggi - scrivono dal Partito Democratico - non persegue alcuna finalità ambientale. Si tratta solo di una spregiudciata speculazione a danno delle casse comunali e delle tasche dei cittadini". E' possibile firmare qui https://chng.it/HtrjJD5KJJ.

In realtà a preoccupare il sindaco, pare, sarebbe l'arrivo di questo punto in aula "Sollano", perché appare possibile che attualmente sia la sua stessa maggioranza a votare a favore dell'atto dell'opposizione contro un progetto che in molti sembrano non condividere affatto.

Sarebbero, pare, in corso operazioni di mediazione per evitare che la questione arrivi in Consiglio, onde evitare un nuovo "tonfo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La delibera sui parcheggi ai privati scuote la maggioranza al Comune: via anche ad una petizione
AgrigentoNotizie è in caricamento