Domenica, 14 Luglio 2024
Beni culturali

Valle dei templi off limits alle auto o quasi: la denuncia di una guida turistica

L'operatrice culturale Giovanna Lombardo da tempo segnala come la zona della via Sacra sia spesso attraversata da mezzi di ogni tipo

Scena: una guida turistica espone ad alcuni visitatori della Valle dei Templi le bellezze archeologiche della zona. Tutto tra le antiche vestigia del tempio di Zeus, all'ombra degli ulivi.

Un quadro idilliaco interrotto, improvvisamente, dal passaggio di un furgone blu che, senza fretta, vaga in direzione di un distributore di bibite da andare a rifornire. Sembra quasi uno sketch comico, una pubblicità, ma è invece quanto accaduto nel cuore dell'area archeologica.

Un caso, che non è però figlio unico: anche la via Sacra e lo spiazzale di Giunone diventano spesso aree di sosta e transito per i mezzi (autorizzati, sia chiaro) anche nei periodi di più intensa attività turistica.

Una situazione che, ad esempio, Legambiente aveva cristallizzato e stigmatizzato in due distinte edizioni del proprio report "Unesco alla siciliana", ma che pare non si sia riusciti a debellare del tutto. Va chiarito che i mezzi che varcano i cancelli sono, ovviamente, autorizzati: sono di dipendenti o di imprese che devono, ad esempio, rifornire le macchinette automatiche di caffè e acqua, ma l'impatto sul visitatore è sostanzialmente lo stesso.

"Così - denuncia la guida turistica Giovanna Lombardo - non si può più respirare l'aria dell'antico. Non è possibile una cosa del genere, è un'offesa, una mancanza di rispetto verso i monumenti e verso le persone. Da tempo denunciamo questa situazione, ma è una lotta solitaria. Chiediamo che, se non è possibile chiudere del tutto le aree archeologiche, si provveda quantomeno a impedire ai mezzi di accedere durante l'orario di visita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle dei templi off limits alle auto o quasi: la denuncia di una guida turistica
AgrigentoNotizie è in caricamento