Lunedì, 15 Luglio 2024
Salute maschile

Vaccinazioni, c'è l'accordo con la Regione: somministrazione con medici di famiglia e farmacie

L'obiettivo è consentire soprattutto ai soggetti a rischio di tutelarsi rispetto a diverse patologie

Garantire a tutti i siciliani parità di accesso alle vaccinazioni con elevati standard qualitativi. È questo l’obiettivo dei due accordi che l’assessorato regionale della Salute ha sottoscritto con i medici di medicina generale e con i farmacisti. 

In particolare, i primi saranno impegnati nella campagna di vaccinazione stagionale antinfluenzale, anti-pneumococcica e anti herpes zoster 2023/2024 e nella prosecuzione della campagna di vaccinazione anti-Covid19. Le farmacie convenzionate, in un’ottica di prossimità, potranno somministrare dosi antinfluenzali e anti Covid.

La campagna antinfluenzale è stata avviata il 16 ottobre 2023 e si concluderà il 29 febbraio 2024, mentre la somministrazione dei vaccini anti-Covid19 prosegue come da indicazioni ministeriali: l’obiettivo della campagna autunnale/invernale 2023/2024 sarà quello di proteggere le persone fragili, più a rischio di ospedalizzazione, e gli operatori sanitari.

La vaccinazione anti-pneumococcica deve essere offerta, dai medici di medicina generale, alle persone dai 65 anni di età, simultaneamente alla vaccinazione antinfluenzale; mentre i vaccini anti-zoster dovranno essere offerti attivamente ai soggetti dai 65 anni di età e ai soggetti a rischio a partire dai 50 anni, essendo soprattutto gli anziani la categoria più a rischio.

Per l’accesso alla vaccinazione antinfluenzale, le persone che non rientrano tra i soggetti aventi diritto potranno ricevere, a pagamento, la somministrazione in farmacia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccinazioni, c'è l'accordo con la Regione: somministrazione con medici di famiglia e farmacie
AgrigentoNotizie è in caricamento