rotate-mobile
L’intervento / Sciacca

Controlli dei carabinieri nei ristoranti, trovato pesce privo di tracciabilità: sanzioni per 5 mila euro

Circa 30 chili di alimenti sono finiti sotto sequestro. Si tratta dell’ennesima operazione che ha interessato anche altri centri come San Leone, Porto Empedocle, Realmonte, Siculiana e Montallegro

A Sciacca i carabinieri del Centro anticrimine natura, coordinati dal tenente colonnello Vincenzo Castronovo, hanno effettuato un vasto controllo del territorio concentrandosi sui ristoranti. In due casi, in altrettante attività commerciali, è stata riscontrata la presenza di prodotti alimentari, in particolare pesce, privi di tracciabilità e di dubbia provenienza. Sono stati sequestrati complessivamente 30 chili di alimenti mentre i proprietari dei 2 ristoranti sono stati sanzionati: dovranno pagare 2.500 euro di multa ciascuno. 

Nei giorni scorsi l’Arma aveva tracciato un bilancio dell’attività di controllo legata agli esercizi commerciali che somministrano alimenti e bevande sottolineando il fatto che nella totalità dei casi viene sempre riscontrato qualcosa di anomalo. E’ già accaduto, infatti, in altri centri come San Leone, Porto Empedocle, Realmonte, Siculiana e Montallegro. Le sanzioni complessive ammontano a circa 35 mila euro mentre 300 chili di prodotto sono stati finora sequestrati.

Sicurezza alimentare, nessuna attività in regola durante le verifiche dei carabinieri: sanzioni a raffica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli dei carabinieri nei ristoranti, trovato pesce privo di tracciabilità: sanzioni per 5 mila euro

AgrigentoNotizie è in caricamento