rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
La sagra / Casteltermini

Litiga con la fidanzata durante il Tataratà e sferra un pugno ad una vetrina: 26enne in condizioni critiche

Il braccio destro gli si è quasi completamente tranciato: è stato portato all'ospedale "San Giovanni di Dio" e poi trasferito, in elisoccorso, al "Sant'Elia" di Caltanissetta. Il servizio di ordine pubblico ha funzionato alla perfezione: i poliziotti della Questura hanno anche allontanato una trentina di cavalli, rispetto ai 340 presenti, perché non rispettavano le norme

Litiga con la fidanzata e sferra, in piazza Duomo a Casteltermini, un cazzotto contro la vetrina di un locale. Vetrina che va in frantumi e che quasi gli trancia totalmente il braccio destro. E' stato "macchiato" dal sangue l'epilogo della sfilata della Sagra del Tataratà: un ventiseienne, in codice "rosso", è stato prima trasferito all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento e poi spostato in elisoccorso, visto la gravità delle ferite riportate all'arto, all'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta dove dovrebbe essere stato già sottoposto ad un delicatissimo intervento chirurgico. Il quadro clinico è stato definito "critico". 

Non è chiaro perché i due giovani fidanzati, piazza Duomo, poco prima dell'alba, discutessero. Un alterco concitato, fatto soltanto da urla. Ad un certo punto però - e l'episodio non è passato inosservato ai tanti che erano ancora nell'area dove c'era stata la sfilata - il ragazzo, su tutte le furie, ha tirato un pugno contro la vetrina di un locale. Le ferite che il ventiseienne ha riportato sono state terribili: il braccio destro gli si è quasi completamente tranciato. A soccorrerlo, un castelterminese che non soltanto ha provato a tamponare il sangue, ma anche a sorreggere l'arto lacerato. La polizia, che alla festa di Santa Croce si è occupata di garantire l'ordine pubblico, ha subito garantito i soccorsi, scortando l'ambulanza fino all'ospedale di Agrigento. Ma i soccorsi sono stati garantiti anche al castelterminese che, per primo, aveva aiutato il ferito: l'uomo, infatti, è stato colto da un improvviso malore. 

Questo l'unico episodio, legato comunque ad una discussione privata fra un uomo e una donna, l'unico episodio che ha turbato la Sagra del Tatararà. Per il resto, il servizio di ordine pubblico ha funzionato alla perfezione. I carabinieri di Casteltermini, e quelli della compagnia di Cammarata, supportati dai poliziotti della Questura hanno, prima dell'inizio della sfilata, allontanato una trentina di cavalli rispetto ai 340 presenti. Gli animali sono stati allontanati, e non è stato facilissimo, perché non rispettavano le norme. 

Attimi di confusione alla Sagra del Taratatà, è morto l'anziano ferito

L'efficiente servizio di ordine pubblico ha garantito inoltre che nessuno, fra cavalieri, partecipanti e spettatori della sfilata, si facesse male. Contrariamente a quanto era già accaduto negli anni passati. 

Cavallo imbizzarrito salta la transenna e si ritrova in mezzo alla folla, panico durante il Tataratà

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga con la fidanzata durante il Tataratà e sferra un pugno ad una vetrina: 26enne in condizioni critiche

AgrigentoNotizie è in caricamento