rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Calcio

Eccellenza girone A, primi verdetti: Nissa in serie D dopo 11 anni, la Pro Favara al playoff nazionale

La formazione di Terranova batte al Tomaselli 1-0 il Castelbuono ed è matematicamente promossa; i gialloblù di Catalano si assicurano la certezza di giocare la fase nazionale degli spareggi promozione, evitando i turni regionali

La Nissa è in serie D dopo undici anni, adesso è ufficiale: con la vittoria odierna sul Castelbuono la squadra di Terranova è matematicamente promossa. Primo verdetto, dunque, che arriva dal girone A di Eccellenza, al termine della 28esima giornata.

L’altra notizia di giornata è che la Pro Favara è matematicamente ai playoff nazionali: la squadra di Catalano, vincendo 4-0 contro il Casteldaccia, ha la certezza di mantenere 10 o più punti di distacco sulla terza e, pertanto, evita così i turni del girone regionale.

La squadra di Catalano proverà alla fasi nazionali a centrare la promozione in D: non sarà facile ma i gialloblù hanno le carte in regola per provarci. Nell’anticipo di ieri pari con sei reti tra Athletic Club Palermo e Folgore Castelvetrano: 3-3 il finale al termine di 90 minuti divertenti.

L’Aspra, oggi, cade contro il Mazara 46 e rimane ultima a 19 punti. Nel dettaglio tutti i risultati di giornata.

Athletic Club Palermo-Folgore Castelvetrano 3-3 giocata ieri

Terzo risultato utile consecutivo per l’Athletic Club Palermo. Dopo le vittorie contro Castellammare e Fulgatore, i nerorosa di Gabriele Cipolla hanno pareggiato 3-3 contro la Folgore Castelvetrano, nel match valido per la 28esima giornata del campionato di Eccellenza girone A. Un risultato con qualche rimpianto per i palermitani che in pieno recupero avevano trovato il gol del 3-2 con Manfrè, ma a tempo scaduto hanno subito la rete del pari. Un match in crescendo per entrambe. Poche emozioni nel primo tempo che si anima soltanto nell’ultimo quarto d’ora. Al 30° minuto arriva il primo tiro in porta con la conclusione dal limite di Mendola: Pizzolato respinge. L’Athletic ci prova, ma due minuti dopo arriva il gol del vantaggio della Folgore che sblocca il risultato con Lovisi, bravo a battere Russo con un tiro sul primo palo da posizione defilata. Prima dell’intervallo i nerorosa sfiorano il pari: calcio di punizione di Caronia, sponda di testa di Giuliano verso Mercanti che colpisce sotto porta, ma trova la respinta di un giocatore ospite. Nel secondo tempo sale il ritmo, l’Athletic rientra meglio in campo e pareggia i conti con Mercanti, abile a trovare il tap-in vincente dopo la deviazione di Pizzolato sul palo colpito da Caronia. I nerorosa di Gabriele Cipolla continuano a spingere e completano la rimonta a metà della ripresa con il bellissimo tiro al volo di Camara dai 25 metri, al primo gol con la maglia dell’Athletic. Le emozioni, però, non finiscono qui perché a 10 minuti dalla fine la Folgore torna in partita con la rete del 2-2 firmata La Francesca, pronto sul secondo palo sugli sviluppi di una punizione. Nel finale succede di tutto. Al 91° minuto Manfré guadagna un rigore per fallo di Cinquemani: dal dischetto il bomber dell’Athletic non sbaglia. Passano 120 secondi e Santangelo trova la rete del definitivo 3-3 con una potente conclusione che spiazza Russo. Con questo risultato l’Athletic Club Palermo sale a quota 35 punti in classifica a due giornate dalla fine del campionato. I nerorosa torneranno in campo domenica 21 aprile, ore 15, contro la Supergiovane Castelbuono nell’ultima trasferta dell’anno.

Castellammare-Fulgatore 4-3 giocata ieri

Mazara 46-Aspra 2-1

L'Aspra perde al Nino Vaccara di Mazara 2-1: Barbera a segno per i palermitani, Perrone pareggia i conti per i padroni di casa. Grande equilibrio anche nella ripresa, poi al 90' rigore trasformato da Murania e tre punti al Mazara 46.

Accademia Trapani-Unitas Sciacca 2-2

A Trapani contro l'Accademia arriva il settimo risultato utile consecutivo per l'Unitas Sciacca. Anche su un campo caldo, contro una squadra impegnata nella lotta per la salvezza, i neroverdi giocano concentrati e con la stessa autorevolezza delle precedenti settimane. Alla fine il confronto termina 2 a 2, un pari comunque soddisfacente,  seppur con qualche rammarico per essere stati raggiunti due volte e non aver sfruttato il vantaggio. Unitas avanti al 44' con Iraci dopo un ottimo primo tempo, pari dei padroni di casa al 52' con Demba dopo che Seckan ha sfiorato il raddoppio. Nuovo vantaggio al 59' ancora con Iraci, protagonista di una buona gara, che sfrutta una disattenzione difensiva dell'Accademia, ma nuovo pari dei trapanesi al 68' con Perricone. Nel recupero una traversa nega al diciassettenne Samuel Gulino la gioia del gol vittoria per i neroverdi e per il suo primo gol stagionale. I ragazzi di mister Galfano hanno perso la quarta posizione in classifica, ma vogliono riscattarsi già domencia prossima nell'ultima partita del torneo al Gurrera contro la Pro Favara.

Don Carlo Misilmeri-Mazara 4-0

Geraci-Marineo 1-0

Il Geraci batte 1-0 il Marineo, grazie ad una rete arrivata a cinque minuti dalla fine. Il gol porta la firma di Fernandes, che con un mancino preciso e secco, dopo aver sfruttato un rimpallo in area a suo favore, non lascia scampo al portiere avversario.

Nissa-Supergiovane Castelbuono 1-0

Al Tomaselli di Caltanissetta grande festa per la promozione in serie D dei padroni di casa: la Nissa di Terranova batte 1-0 il Castelbuono e viene promossa nei dilettanti. Ivan Agudiak segna al 22' la rete decisiva, sfruttando una corta respinta del portiere avversario. Nella ripresa i padroni di casa cercano il raddoppio ma la difesa madonita tiene. Al triplice fischio sugli spalti grande gioia per la matematica promozione.

Pro Favara-Casteldaccia 4-0

La Pro Favara di Gaetano Catalano batte 4-0 al Bruccoleri il Casteldaccia e si regala la certezza di volare alla fase finale del playoff nazionale per la promozione in serie D. I gialloblù hanno archiviato senza grandi difficoltà la pratica contro i palermitani: reti di Vito Lupo, Pietro Balistreri e doppietta di Bartolomeo Erbini. I tre punti odierni consegnano la certezza matematica di lasciare la terza ad almeno dieci punti di distanza: in virtù di tale regola i gialloblù evitano di giocare due impegnativi match relativi ai play off del girone regionale. Al Bruccoleri, oggi, grande entusiasmo sugli spalti: la Nissa è matematicamente promossa ma la sensazione è che la Pro Favara possa comunque giocarsi le proprie chances alla fase nazionale.

La classifica

Nissa 77

Pro Favara 68

Mazara 46 51

Castellammare 45

Unitas Sciacca 44

Supergiovane Castelbuono 41

Don Carlo Misilmeri 38

Athletic Club Palermo 35

Oratorio S. Ciro e Giorgio Marineo 32

Folgore Castelvetrano 32

Geraci 32

Accademia Trapani 30

Casteldaccia 28

Fulgatore 21

Mazara 20

Aspra 19

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza girone A, primi verdetti: Nissa in serie D dopo 11 anni, la Pro Favara al playoff nazionale

AgrigentoNotizie è in caricamento