Calcio

Verso Akragas-Marineo, Anastasi: "Sarà una partita difficile, dobbiamo essere uniti"

Il tecnico biancazzurro ha parlato dei prossimi avversari: "I numeri dicono che sono una squadra di alto livello. Sul rientrante Leonardi: "Sarà a disposizione ma non è ancora pronto"

Domenica pomeriggio l'Akragas riceve all'Esseneto l'Oratorio San Ciro e Giorgio di Marineo, squadra che in queste prime battute di stagione si è dimostrata tra le più ostiche del girone A di Eccellenza. Una partita difficile in cui sarà importante fare punti anche alla luce della sconfitta a tavolino rimediata contro la Nissa per l'utilizzo in regime di squalifica di Stefano Maiorano.

Il tecnico biancazzurro Giuseppe Anastasi in un'intervista rilasciata alla pagina FB della società ha parlato delle sue sensazioni in merito alla gara: "Le insidie sono dietro l’angolo sempre -ha spiegato - non solo contro il Marineo. Dobbiamo lottare tutte le partite ed essere una squadra unita. L’atteggiamento non cambia in base alla squadra deve essere sempre quello".

L'allenatore dell'Akragas ha parlato anche degli avversari, spendendo parole d'elogio: "Se uno guarda la realtà Marineo ha fatto 7 gol e ne ha subiti 1 - ha affermato -per me è una squadra di alto livello. La gente è abituata a guardare i nomi ma i numeri sono dalla loro parte. I ragazzi sanno che è una partita difficile in cui dobbiamo avere lo stesso atteggiamento avuto nelle scorse uscite".

Anastasi ha infine parlato di Leonardi, appena tornato in rosa dopo l'indisponibilità per Covid: "In questo momento è disponibile ma non è pronto per determinate partite: questa è una partita difficile contro un avversario importante. Sarà con noi ma vedremo se utilizzarlo o meno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Akragas-Marineo, Anastasi: "Sarà una partita difficile, dobbiamo essere uniti"

AgrigentoNotizie è in caricamento