Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Centro città / Via Giacomo Matteotti

Via Matteotti, è protesta: "Chiediamo posteggi e ci mandano i vigili a fare le multe"

Un cittadino, Gianluca Sprio, denuncia: "Impossibile parcheggiare, due anni fa abbiamo proposto al Comune degli abbonamenti a pagamento per i residenti. Nessuna risposta però inviano ogni giorno la polizia municipale a fare le multe"

"Si parla di capitale della cultura ma, intanto, manca persino il minimo rispetto per il cittadino. Abbiamo chiesto due anni fa al Comune di regolamentare il traffico per i residenti della zona della Bibirria anche con un abbonamento a pagamento. Non solo non ci è stata data nessuna risposta ma ci maltrattano mandandoci i vigili urbani a fare le multe ogni giorno, in quattro giorni ho dovuto pagare 250 euro solo per essere andato a casa".

Gianluca Sprio, avvocato, residente della via Matteotti, denuncia "lo stato di totale abbandono dei residenti delle vie attorno alla Bibirria. Nella zona mancano parcheggi - spiega - ed è un problema di fondo su cui nessuno può fare nulla. Come cittadini, residenti di via Matteotti, però, due anni fa, abbiamo proposto al Comune di istituire una zona a traffico limitato in alcune vie, offrendo anche la nostra disponibilità a pagare un abbonamento, pur di avere un posto dove lasciare l'auto quando andiamo a casa".

Dal Comune, nonostante i colloqui informali con l'assessore alla Viabilità Gabriella Battaglia, secondo quanto fa sapere Sprio, non solo non è arrivata mai nessuna risposta ma, anzi, di recente sono stati inviati i vigili urbani tutti i giorni a multare le auto posteggiate fuori dai pochi stalli.

"Con piazza Lena chiusa alle auto - aggiunge l'avvocato Sprio - tutti vengono a posteggiare in via Matteotti. L'unica possibilità per tornare a casa è lasciarla sul marciapiede dove, comunque, non si intralcia il traffico. I vigili vengono quasi quotidianamente e fanno multe a tappeto. In pochi giorni ho dovuto togliere alla mia famiglia 250 euro solo per tornare a casa. E' inammissibile che il Comune non rispetti il cittadino e l'amministrazione pensi solo a fare cassa e non a eliminare i disservizi. Peraltro - spiega - una soluzione l'abbiamo suggerita ed è quella di far posteggiare solo i residenti come avviene, ad esempio, a Ortigia".

Sprio sottolinea, infine, due aspetti. "Non oso immaginare cosa succederà quando, fra pochi giorni, decine di cestelli della raccolta differenziata si riverseranno sulle stradine dove già non c'è posto per le auto. Inoltre il rilascio di tre posti auto per disabili nella zona è illegale perchè la legge che regola la materia dice che non possono essere più di uno ogni cinquanta posti".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Matteotti, è protesta: "Chiediamo posteggi e ci mandano i vigili a fare le multe"
AgrigentoNotizie è in caricamento