Martedì, 23 Luglio 2024
L’indagine / Valle dei Templi

I costoni della Valle dei templi sono stabili o rischiano di franare? Al via uno studio geologico

L'Università di Catania e il Parco archeologico collaboreranno per portare a termine un’approfondita analisi geomorfologica. Si comincerà dalle aree del tempio di Giunone e del Giardino della Kolymbethra

Nuovo studio sulla Valle dei templi, questa volta a cura del gruppo di geologia applicata del dipartimento di scienze biologiche, geologiche e ambientali per capire se i costoni rocciosi sono stabili. L’obiettivo è realizzare con incredibile precisione dei modelli digitali attraverso l'utilizzo di tecniche di telerilevamento di prossimità quali la fotogrammetria aerea e la termografia ad infrarossi. 

Lo studio partirà dai piedi del tempio di Giunone e dal giardino della Kolymbethra dove la franosità pregressa risulta evidente.

“La finalità dello studio - ha spiegato il ricercatore Simone Mineo - è valutare l'incidenza della franosità sulle dinamiche di arretramento del costone roccioso a pochi passi dalle aree di fruizione del Parco archeologico. Intanto Roberto Sciarratta, direttore del Parco, si è mostrato entusiasta dell’interesse che l’equipe universitaria ha mostrato sulle problematiche geologiche che riguardano l'area archeologica agrigentina. 

”Il Parco - ha detto Sciarratta - è aperto ad accogliere tutti gli studiosi che possono dare un contributo alla tutela e alla valorizzazione della nostra Valle. L’aspetto della geologia costituisce senza dubbio uno dei più importanti. Il coinvolgimento di giovani studiosi nella ricerca inoltre è perfettamente aderente al nostro obiettivo di favorire e sostenere la ricerca dei giovani”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I costoni della Valle dei templi sono stabili o rischiano di franare? Al via uno studio geologico
AgrigentoNotizie è in caricamento