rotate-mobile
Violenze domestiche / Ribera

"Impediva alla moglie di lavarsi per non sprecare acqua": condannato per maltrattamenti

Il giudice infligge un anno e sei mesi di reclusione a un sessantacinquenne che dovrà pure risarcire la donna

Un anno e sei mesi di reclusione per l'accusa di maltrattamenti: a infliggere la condanna è stato il giudice monocratico del tribunale di Sciacca nei confronti di un sessantacinquenne di Ribera accusato di avere impedito alla moglie di usare l’acqua per lavarsi e di guardare la televisione per evitare il consumo di elettricità.

Questo perché, a suo dire, la donna non concorreva al bilancio familiare. La presunta vittima, inoltre, sarebbe stata anche percossa con calci e pugni e cacciata dall’abitazione.

In occasione di quest’episodio, che risale all’estate del 2017, ha riportato lesioni giudicate guaribili in un giorno. In seguito, inoltre, l’imputato avrebbe insultato e minacciato con un coltello la donna costringendola a vivere al di fuori della casa coniugale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Impediva alla moglie di lavarsi per non sprecare acqua": condannato per maltrattamenti

AgrigentoNotizie è in caricamento