Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

Ultimati gli interventi di messa in sicurezza, torna percorribile - dal pomeriggio - la canna in direzione Raffadali, lungo la statale 118. L'Anas: "Realizzati interventi per quasi 1,5 milioni di euro"

La galleria Spinasanta riapre alla circolazione. Dopo un incubo deviazione - per quanti, percorrendo la statale 118, si spostavano verso Raffadali - durato due anni e due mesi, è il momento di un sospiro di sollievo. Ad annunciare la riapertura della canna verso Raffadali è stata l'Anas, ma già nei giorni scorsi il vice ministro Cancelleri aveva reso noto che stamani avrebbe effettuato un sopralluogo mirato. 

Galleria Spinasanta, tutto pronto per la riapertura: arriva il vice ministro Cancelleri

Gli interventi di messa in sicurezza della galleria sono stati ultimati e la spesa è stata di quasi 1,5 milioni di euro - hanno reso noto dall'Anas - . Ecco, dunque, che questo pomeriggio sarà riaperta alla circolazione stradale la canna in direzione Raffadali della strada statale 118 "Corleonese - Agrigentina". 

"I lavori hanno comportato il consolidamento della calotta mediante l'installazione di centine metalliche e la successiva verniciatura, - hanno fatto il punto dall'Anas - la posa di profili New Jersey redirettivi laterali, il rifacimento della pavimentazione e della segnaletica orizzontale, l'installazione di nuova segnaletica verticale. È stato inoltre installato un impianto di illuminazione a carattere temporaneo ed è stato riconfigurato il piano viabile che, nelle more dell’attuazione dell’intervento di seconda fase con la messa a norma definitiva della galleria, prevedrà al momento una corsia di marcia unica".

Era settembre del 2018 quando l'Anas chiudeva la galleria. “Il provvedimento si rende necessario – scrivevano, allora, dall’Anas – per procedere ai rilievi e ad eventuali, successivi, interventi di manutenzione della calotta all’interno della canna in direzione Nord”. L’itinerario alternativo che, all'epoca, veniva consigliato dalla stessa Anas era quello delle vie Imera e Scifo, con immissione sulla statale 118 allo svincolo Santa Lucia. Scoppiò il putiferio. Cittadini, sindacati e perfino la chiesa evidenziarono come ad Agrigento si fosse tornati indietro di 50 anni. C'era infatti, all'epoca, il viadotto Petrusa chiuso, la galleria Spinasanta chiusa e il viadotto Morandi off-limits. Le prime due infrastrutture sono state restituite, seppur con ritardi rispetto ai tempi preventivati, alla circolazione stradale (la galleria verrà aperta, appunto, nel pomeriggio). Resta la "dolente nota" del viadotto Morandi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

AgrigentoNotizie è in caricamento