Venerdì, 19 Luglio 2024
Tribunale / Porto Empedocle

"Trovato in casa con dei reperti archeologici": la prescrizione salva ex sindaco di Porto Empedocle

Giuseppe Caruana, a capo dell'amministrazione negli anni 1980 e 1981, era stato "tradito" da un annuncio da lui stesso pubblicato su internet per la vendita di un appartamento: l'imputato ha sostenuto di averli ricevuti nel 2015 dalla madre e il decorso del tempo ha cancellato l'accusa di ricettazione

Ex sindaco di Porto Empedocle sorpreso con due antiche anfore nella sua abitazione finisce a processo e viene "salvato" dalla prescrizione. Il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Fulvia Veneziano, ha disposto il non doversi procedere nei confronti di Giuseppe Caruana a capo dell'amministrazione empedoclina negli anni 1980 e 1981.

L'ex primo cittadino, in particolare, era accusato di ricettazione per avere "acquistato o ricevuto" due anfore biansate in terracotta risalenti al periodo compreso fra il II e il V secolo avanti Cristo. A metterlo nei guai era stato un annuncio, da lui stesso pubblicato, per la vendita di un immobile. I carabinieri, nell'ambito di un'attività di monitoraggio della rete internet finalizzata al contrasto delle violazioni di legge in materia di beni culturali, avevano notato la foto di un'anfora in terracotta poggiata su un supporto metallico.

Dopo avere ricevuto dalla Soprintendenza ai beni culturali la conferma che si trattava di un reperto archeologico erano andati nell'abitazione di Caruana per chiedergli di consegnarla. L'ex sindaco ne consegnò addirittura due visto che all'interno dell'appartamento ne possedeva un'altra. Nei suoi confronti, quindi, era scattata la denuncia e la vicenda è approdata in aula per il processo. 

L'ex sindaco di Porto Empedocle, difeso dall'avvocato Giuseppe Aiello, ha sostenuto di avere ereditato le due anfore dalla madre deceduta nel 2015 e che le stesse furono pescate dal nonno dell'imputato, che di mestiere faceva proprio il pescatore, a metà degli anni 60 e, quindi, tramandati da questi alla figlia che negli ultimi anni della sua vita aveva convissuto con Caruana.

Versione che è stata confermata anche dagli altri testi e che ha fatto scattare la prescrizione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Trovato in casa con dei reperti archeologici": la prescrizione salva ex sindaco di Porto Empedocle
AgrigentoNotizie è in caricamento