Cronaca Favara

L'omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, la Cassazione deposita le motivazioni: "Prove correttamente accertate"

Il 13 gennaio scorso i giudici avevano già dichiarato inammissibile il ricorso della difesa di Giosuè Ruotolo, l'ex militare di Somma Vesuviana condannato all'ergastolo in primo grado e in appello

Teresa Costanza di Favara e Trifone Ragone

Le prove indiziarie, raccolte dai carabinieri del nucleo Investigativo di Pordenone, sono state "correttamente accertate" e valutate con un "esame globale degli elementi certi". Il ricorso è stato dichiarato inammissibile perché manifestamente infondato e in parte proposto fuori dei casi ammessi, perché si è tentato, attraverso diverse deduzioni, di proporre una diversa valutazione degli indizi.

"La sentenza impugnata - è stato scritto dai giudici della Cassazione - è correttamente motivata in fatto e nessuno dei profili addotti a confutazione ne scalfisce la struttura logico-giuridica". I giudici hanno inoltre evidenziato che, in appello, l'ergastolo è stato confermato "all'esito della valutazione di una pluralità di elementi che, congiuntamente ponderati, risultano assolutamente univoci. Né vale, a confutazione, operarne letture frazionate".

Sette mesi dopo - era il 13 gennaio scorso - la conferma in Cassazione (il ricorso della difesa era stato dichiarato inammissibile) della condanna all'ergastolo per Giosuè Ruotolo, accusato di aver ammazzato a Pordenone, per motivi di rabbia e gelosia, la coppia di fidanzati Teresa Costanza di Favara e Trifone Ragone il 17 marzo 2015 nel parcheggio del palazzetto dello sport, sono state depositate, nei giorni scorsi, - per come riporta Ilgazzettino.it - le 42 pagine di motivazioni. 

Ergastolo all’assassino di Teresa Costanza e del fidanzato, il padre della ragazza: “Giustizia è stata fatta"

La prima sezione penale presieduta da Giacomo Rocchi, giudice relatore Antonio Cairo, nelle motivazioni ripercorre i punti salienti dei processi di primo e secondo grado, per poi smontare punto su punto le doglianze della difesa (gli avvocati Giuseppe Esposito e Roberto Rigoni Stern erano affiancati da Franco Coppi). Secondo i giudici, le prove indiziarie raccolte dai carabinieri del nucleo investigativo di Pordenone sono state correttamente accertate e valutate con un "esame globale degli elementi certi". 

Ragazza favarese uccisa insieme al fidanzato per gelosia, confermato ergastolo

Era il primo marzo del 2019 quando la Corte d'Assise di appello di Trieste confermava la condanna di primo grado all'ergastolo per Giosué Ruotolo, l'ex militare di Somma Vesuviana, nel Napoletano, accusato del duplice omicidio della coppia di fidanzati, uccisi a colpi di pistola. 

L'omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, ergastolo per Giosuè Ruotolo

La sentenza di primo grado era stata invece emessa dalla Corte d'assise di Udine l'8 novembre 2017.

Il padre della ragazza: "Dentro di noi un vuoto incolmabile"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio di Teresa Costanza e Trifone Ragone, la Cassazione deposita le motivazioni: "Prove correttamente accertate"

AgrigentoNotizie è in caricamento