rotate-mobile
Cronaca Lucca Sicula

"Si fece dare 10 mila euro", l'anziano chiede un risarcimento di 40 mila

La trentenne, una decina di giorni addietro, è stata condannata a un anno di reclusione per violenza privata

Una richiesta di risarcimento, in sede civile, di 40 mila euro. E’ stata annunciata - secondo quanto riporta oggi il Giornale di Sicilia - dall’avvocato Vincenzo Castellano che assiste un ottantenne di Lucca Sicula, persona offesa nel processo che ha portato, dieci giorni fa, alla condanna, a un anno di reclusione, per violenza privata, di Giuseppina Ventura, di 30 anni, di Ribera. Il pubblico ministero, Carlo Boranga, aveva chiesto, per la donna, 3 anni di reclusione per circonvenzione d’incapace, lesioni colpose e violenza privata.

"Si fece dare 10 mila euro da un anziano che minacciava di morte", condannata 

La donna è stata condannata a un anno di reclusione per violenza privata beneficiando della riduzione della pena per il rito prescelto oltre che al pagamento delle spese processuali ed assolta dalla circonvenzione d’incapace e dalle lesioni colpose. Il giudice l’ha condannata, però, al risarcimento dei danni in favore della parte civile e delle spese sostenute dalla stessa per la costituzione in giudizio, 2.540 euro. E l’avvocato Castellano, assistito dalla dottoressa Mariangela Miceli, annuncia che procederà in sede civile con una richiesta di risarcimento di 40 mila euro. 

"Riesce a farsi prestare 10 mila euro da un 80enne, poi lo minaccia di morte": arrestata 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si fece dare 10 mila euro", l'anziano chiede un risarcimento di 40 mila

AgrigentoNotizie è in caricamento