rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Lucca Sicula

"Si fece dare 10 mila euro da un anziano che minacciava di morte", condannata

La sentenza a carico di Giuseppina Ventura è stata pronunciata dal giudice Rosario Di Gioia, il processo si è svolto con il rito abbreviato

Un anno per violenza privata. E' questa la sentenza pronunciata dal giudice Rosario Di Gioia del tribunale di Sciacca a carico di Giuseppina Ventura, 30 anni, di Lucca Sicula. Il processo si è svolto con il rito abbreviato. Il Pm Carlo Boranga aveva chiesto, durante la sua requisitoria, 3 anni di reclusione per circonvenzione di incapace, lesioni colpose e violenza privata. La donna era stata arrestata alcuni mesi fa dai carabinieri. Secondo l'accusa, si sarebbe fatta consegnare complessivamente circa 10 mila euro da un anziano che avrebbe minacciato di morte quando l'uomo chiedeva la restituzione dei soldi. 

Trentenne ammessa al rito abbreviato 

La difesa della donna - rappresentata dall'avvocato Paolo Mirabella - aveva chiesto l'assoluzione dalle accuse più gravi e i minimi di pena per la violenza privata. 

"Riesce a farsi consegnare 10 mila euro da un 80enne, poi lo minaccia": arrestata 

L'anziano, disperato, avrebbe ad un certo punto anche tentato il suicidio. I carabinieri, ricevuta la denuncia, hanno fatto scattare le indagini e le intercettazioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si fece dare 10 mila euro da un anziano che minacciava di morte", condannata

AgrigentoNotizie è in caricamento