rotate-mobile
Cronaca Lucca Sicula

"Si appropriò dei soldi di un anziano", chiesti 3 anni di carcere per una 30enne

La donna è Giuseppina Ventura di Lucca Sicula e accusata di “circonvenzione d’incapace"

Si appropriò dei soldi di un anziano, per questo il pubblico ministero, Carlo Boranga, ha chiesto 3 anni di reclusione per una donna.  Si tratta di Giuseppina Ventura, 30enne di Lucca Sicula e accusata di “circonvenzione d’incapace”. La donna, secondo quanto fa sapere l’edizione odierna del Giornale di Sicilia, si fece consegnare 10mila euro da un anziano del posto. L’uomo che chiedeva la restituzione del suo denaro, fu minacciato di morte. Il tribunale del Riesame ha confermato i domiciliari. La Procura sostiene che è anche responsabilità della donna anche il tentativo di suicidio dell’anziano. In tutto sono tre i capi d’imputazione a carico della 30enne: circonvenzione di incapace, estorsione e violenza privata. L’avvocato Paolo Mirabella ha chiesto l’assoluzione di Giuseppina Ventura perché il fatto non sussiste. Il giudice, Rosario Di Gioia, ha fissato la prossima udienza, per repliche e sentenza, per l’11 ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Si appropriò dei soldi di un anziano", chiesti 3 anni di carcere per una 30enne

AgrigentoNotizie è in caricamento