Lunedì, 22 Luglio 2024
Uilpa / Lampedusa e Linosa

Tumori fra i pompieri e carenze strutturali del presidio di Lampedusa, proclamato nuovo stato di agitazione

Chiesta "la prevista procedura di conciliazione" e annunciate "azione di lotta e rivendicazioni attraverso una protesta in piazza"

Il silenzio. I vigili del fuoco di Lampedusa non hanno avuto nessun riscontro sull'allarmante caso dei tumori e malattie cardiache fra i pompieri del distaccamento di Lampedusa, né sulle segnalate carenze igienico-sanitarie e strutturali del presidio, né, ancora, sulla ridistribuzione del personale. Ed è per questo che, stamani, la Uilpa vigili del fuoco, di cui è responsabile provinciale Antonello Di Malta, ha proclamato lo stato d'agitazione.  

Troppi tumori e malattie cardiache fra i vigili del fuoco, la Uilpa chiede indagine epidemiologica

Tumori fra i vigili del fuoco di Lampedusa, verrà istituita commissione medica

"Avevamo trasmesso sollecito di informazioni lo scorso fine luglio, rimasto senza seguito dopo oltre 60 giorni - scrive Di Malta - . Il che viola palesemente il sistema delle relazioni sindacali. Non si può tacere sulla necessità di avere relazioni improntate alla partecipazione consapevole, al dialogo costruttivo e trasparente, alla reciproca considerazione dei rispettivi ruoli, nonché l'interesse prioritario di prevenire e risoluzione i conflitti. Visto il silenzio dell'amministrazione centrale su una materia così importante per la salute dei vigili del fuoco, malgrado gli impegni assunti in fase di conciliazione, la Uilpa di Agrigento dichiara lo stato di agitazione di tutto il personale del comando provinciale". E' stata chiesta anche "la prevista procedura di conciliazione". Annunciate inoltre "azione di lotta e rivendicazioni attraverso una protesta in piazza Libertà di Lampedusa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumori fra i pompieri e carenze strutturali del presidio di Lampedusa, proclamato nuovo stato di agitazione
AgrigentoNotizie è in caricamento