rotate-mobile
Il fenomeno / Lampedusa e Linosa

Barchini in viaggio dalla Tunisia e dalla Libia: 14 sbarchi con 595 migranti a Lampedusa

All'hotspot di contrada Imbriacola, in tarda serata, dopo l'imbarco di 80 sul traghetto di linea per Porto Empedocle, c'erano 454 persone

Ore 23. Altri 134 migranti sono sbarcati a Lampedusa dopo che i tre barchini sui quali viaggiavano sono stati soccorsi dalle motovedette della Capitaneria di porto. A bordo dei natanti, partiti Sfax in Tunisia, c'erano rispettivamente 42 (7 donne e 2 minori), 49 (5 donne e 2 minori) e 43 (3 donne e 4 minori) originari di Burkina Faso, Costa d'Avorio, Gambia, Nigeria, Guinea, Mali, Algeria, Marocco ed Egitto.  Salgono a 14 gli sbarchi registratisi in meno di 18 ore con un totale di 595 migranti.  I tre gruppi sono stati già portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove, al momento, ci sono 454 persone. Ottanta degli ospiti sono stati imbarcati, su disposizione della Prefettura di Agrigento, sul traghetto di linea che giungerà all'alba di domani a Porto Empedocle. 

Ore 19,36. Sono 36 i tunisini che sono stati soccorsi dalle motovedette della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza mentre con due barchini facevano rotta verso Lampedusa. Sulla prima barca di 5 metri erano in 17 (1 minore) e sulla seconda in 19 (5 donne e 4 bambini). Salgono a 10 gli sbarchi, a partire dalla mezzanotte, a Lampedusa. Undici con l'approdo avvenuto in tarda serata di sabato, con un complessivi 461 migranti. All'hotspot di contrada Imbriacola, dove tutti sono stati portati, ci sono, al momento, circa 400 persone. Per la serata, dopo che stamani ne sono stati spostati 82 con il traghetto di linea che è giunto a Porto Empedocle, non sono previsti trasferimenti. 

Ore 18,12. Altri 127 migranti sono sbarcati a Lampedusa dopo che i 3 barchini sui quali viaggiavano sono stati soccorsi in area Sar dalla motovedetta Cp 324 della Guardia costiera. Salgono a 8, a partire dalla mezzanotte, gli approdi con un totale di 369 persone.I tre barchini, con a bordo 40, 42 (2 donne) e 45 (9 donne) migranti, sono salpati, stando alle dichiarazioni degli sbarcati, da Sfax in Tunisia. Hanno dichiarato di essere originari di Costa d'Avorio, Gambia, Guinea, Mali, Nigeria e Sudan. Il mare, a dire dei migranti, è calmo. 

Ore 13,30. Altri 117 migranti sono sbarcati a Lampedusa. Tre i barchini soccorsi, nelle acque antistanti all'isola, dalle motovedette Guardia di finanza. Salgono a 5, a partire dalla mezzanotte, gli approdi con un totale di 242 persone. 

Su uno dei tre barchini soccorsi c'erano 55 (3 donne) sedicenti indiani, eritrei, siriani, egiziani e pachistani, partiti a loro dire da Zwara in Libia pagando 12mila dinari libici. Quarantadue (1 donna) i migranti, originari di Congo, Burkina Faso e Guinea, che erano su una barca di metallo di 7 metri salpata da Sfax in Tunisia. Sull'ultimo, il quinto a partire da mezzanotte, barchino soccorso c'erano invece 20 (2 donne e 4 minori accompagnati) tunisini partiti da Sfax.  Anche loro, dopo un primo triage sanitario a molo Favarolo, sono stati portati nella struttura di primissima accoglienza di contrada Imbriacola. Ulteriori segnalazioni di avvistamento di natanti in viaggio verso Lampedusa si stanno susseguendo in questi minuti.   

Ore 12,15. Sono 125 i migranti sbarcati a Lampedusa, da mezzanotte in poi quando i due barchini sui quali viaggiavano sono stati soccorsi dalle motovedette Cp 324 e 205 della Guardia costiera. Nella serata di ieri, a molo Favarolo, ne erano giunti altri 56 sedicenti bengalesi, egiziani, siriani, pakistani e sudanesi, partiti da Sabratha in Libia pagando dai 3mila ai 5mila dollari. Alle 2,30 sono sbarcati in 79 (12 donne e 16 minori) dettisi originari di Egitto, Marocco, Yemen, Tunisia e Siria. Il gruppo ha riferito d'essere salpato da Sidi Mansour, in Tunisia, pagando da mille a 3mila euro. Poco dopo sono giunti in 46 (7 donne) originari di Costa d'Avorio, Burkina Faso, Guinea, Sierra Leone e Mali che hanno detto d'essere salpati all'alba di ieri da Sfax in Tunisia, pagando 2mila dinari tunisini. I complessivi 181 migranti sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove, all'alba, c'erano 203 ospiti. Di questi, 82 sono stati imbarcati sul traghetto di linea che giungerà in serata a Porto Empedocle.  

Assegnato il porto Livorno ad Open Arms, la ong: è lontano

"Dopo aver soccorso 117 persone,  tra cui 25 donne e un bimbo piccolo, le autorità italiane ci hanno assegnato come porto di sbarco Livorno. Abbiamo fatto presente che il porto è molto lontano, si tratta di 4 giorni di navigazione, una sofferenza inutile per le persone soccorse, già provate dal viaggio in mare. Ricordiamo che le convenzioni internazionali prevedono lo sbarco in un porto vicino e vanno rispettate". Così Open arms in un tweet. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barchini in viaggio dalla Tunisia e dalla Libia: 14 sbarchi con 595 migranti a Lampedusa

AgrigentoNotizie è in caricamento