rotate-mobile
Sanità / Lampedusa e Linosa

Lampedusa, l’Asp attiva i trattamenti di ossigenoterapia iperarbarica: servizio attivo anche d’estate

Ne potranno beneficiare pazienti affetti da patologie croniche come osteomieliti, ulcere delle estremità (piede diabetico) o sordità improvvisa

A Lampedusa sono stati attivati i trattamenti di ossigenoterapia iperbarica grazie all’Asp di Palermo. Il nuovo servizio è rivolto a chi è affetto da patologie croniche come osteomieliti, ulcere delle estremità (piede diabetico) o sordità improvvisa.

“L’ossigenoterapia iperbarica nelle isole di Lampedusa e Ustica – spiega il direttore della dell’unità operativa di Terapia intensiva di Partinico, Sandro Tomasello - allarga il ventaglio dell’offerta sanitaria e permette al cittadino di potere gestire la propria patologia nella sua sede di residenza evitando spostamenti costosi e molto impegnativi. Infatti un trattamento può prevedere anche 60 sedute in camera iperbarica. Il servizio viene garantito durante il periodo estivo. Finora era limitato alle sole urgenze iperbariche (dall’1 maggio al 31 ottobre). Si tratta di un trattamento che ha permesso di salvare tantissime vite evitando, anche, postumi neurologici invalidanti”.

Il primo è stato già eseguito questa mattina, martedì 30 maggio: a Lampedusa ne ha beneficiato un paziente che in precedenza aveva avviato il percorso terapeutico iperbarico in una struttura di Palermo.

Per accedere al servizio è necessario contattare il centro iperbarico di Partinico (Coordinamento camere operbariche con responsabile il dottore Giuseppe Aiello) al numero 091 8911559 oppure ai seguenti indirizzi di posta elettronica: giuseppe.aiello@asppalermo.org o subiperbarica.partinico@gmail.com.

Il paziente dovrà presentarsi con le seguenti prescrizioni del medico curante: visita generale (primo accesso) cod. 897; ossigenazione iperbarica (cod. 9395). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lampedusa, l’Asp attiva i trattamenti di ossigenoterapia iperarbarica: servizio attivo anche d’estate

AgrigentoNotizie è in caricamento