rotate-mobile
Incendi

Cgil e Flai al presidente della Regione: "Assumere subito 5 mila forestali, 300 non bastano"

I sindacati prendono posizione dopo la richiesta formulata da Renato Schifani al ministro Tajani: "In 20 anni il Corpo è stato dimezzato e chi è ancora in servizio ha più di 60 anni, servono nuove forze giovani e preparate per fronteggiare i cambiamenti climatici"

Assumere subito 5 mila nuovi forestali e stabilizzare i lavoratori inseriti nelle graduatorie", è la richiesta avanzata dalla Cgil e dalla Flai regionali attraverso i segretari generali Alfio Mannino e Tonino Russo. "Non basta - sottolineano i due esponenti sindacali- assumere 300 nuove guardie forestali, come chiesto dal presidente della Regione Shifani al ministro Tajani, che sono la metà di quelle che mancano, ben 800".

Negli ultimi 20 anni i lavoratori forestali siciliani sono passati dai 35 mila del 2005 ai 16 mila di oggi, cioè - secondo i dati forniti dai due sindacati - sono stati dimezzati  e il personale che resta ha un'età  media di 60 anni. "Mancano 1.800 addetti allo spegnimento incendi, avvistamento e guida dei mezzi speciali- scrivono Mannino e Russo - per non parlare del rischio che corrono i lavoratori ultra sessantenni, che affrontano le fiamme e rischiano la vita per salvare i boschi e vite umane. Di fronte ai disastri ambientali degli ultimi giorni e degli anni passati, le polemiche e il rimpallo di responsabilità servono a poco. Occorre assumere nuovo personale, giovane e debitamente formato per aggredire il damma degli incendi che si presenta ogni anno, oltre che dotare il corpo forestale dei mezzi necessari. La Sicilia necessità del personale per pianificare nuove politiche forestali e  geologiche - concludono - per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici che stanno devastando la nostra regione con siccità, incendi, alluvioni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil e Flai al presidente della Regione: "Assumere subito 5 mila forestali, 300 non bastano"

AgrigentoNotizie è in caricamento