menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto archivio

Foto archivio

“Furbetti dei vaccini, siero somministrato ad amici”, la Procura apre un’inchiesta

Convocati in Questura alcuni presunti “raccomandati” per chiedere spiegazioni: indagini alle battute iniziali

La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta in merito a presunti abusi legati alla somministrazione dei vaccini anti Covid 19.

L’attività di indagine, da parte dell’ufficio diretto da Luigi Patronaggio, è stata delegata alla Questura che ha convocato i presunti “furbetti”, in qualità, per il momento, di persone informate sui fatti, per chiedere loro spiegazioni in merito alla somministrazione del vaccino.

In Procura sarebbero arrivate delle segnalazioni di casi di persone che non rientrano nelle categorie per cui è prevista, in questa fase, la somministrazione del siero, che, invece, sarebbero state ugualmente vaccinate.

Pare che la maggior parte di queste persone sarebbero legate da rapporti di parentela con operatori sanitari. Le indagini, su cui vige al momento il più stretto riserbo, sono alle battute iniziali.

Pare che i presunti abusi sarebbero stati giustificati, sul piano formale, da alcune direttive non sempre precise e, in alcuni casi, contraddittorie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento