rotate-mobile
Piano San Gregorio / Valle dei Templi

Da Venezia alla Valle dei templi, Brignano attraversa lo stivale per raggiungere Piano San Gregorio: stasera c’è il suo show

E’ la penultima tappa della versione estiva del tour “Ma…Diamoci del tu!”. Anche stavolta la Tua metterà a disposizione i bus navetta gratuiti per arrivare in teatro

Stasera alle 21 il teatro Valle dei templi cambia registro e, dopo tanti concerti, si dedica alla comicità con lo spettacolo di Enrico Brignano, penultima tappa della versione estiva dal tour “Ma…Diamoci del tu!”. Si troverà davanti ad una platea quasi piena. Al momento in cui stiamo scrivendo sono ancora disponibili 400 biglietti su un totale di 4.200.

Per consentire al pubblico una sosta più agevole, anche stavolta la Tua, la ditta che gestisce i trasporti urbani ad Agrigento, ha messo a disposizione alcuni bus navetta che attraverseranno tutto il Villaggio Mosè.

I pullman attraverseranno tutto il Viale Leonardo Sciascia e rispetteranno tutte le fermate previste dal percorso ordinario. Partiranno dalle 19 in poi da piazza del Vespro - in fondo al viale Leonardo Sciascia dove si trova la chiesa - e lasceranno gli spettatori nei pressi della rotonda Giunone. 

Alla fine dello spettacolo, in senso inverso, riporteranno il pubblico nelle varie zone del viale Leonardo Sciascia, con tutte le relative fermate, fino a piazza del Vespro. I passeggeri, dopo aver trovato parcheggio, dovranno farsi trovare in prossimità delle pensiline dedicate al trasporto pubblico urbano. Il viale alberato sarà chiuso al traffico, da entrambi i varchi, a partire dalle 18. C’è anche la possibilità di parcheggiare nell’area di sosta in prossimità di Porta V (clinica Sant’Anna) vicino alla rotatoria del tempio di Ercole. In questo caso ci si potrà avvalere dei taxi.

“Darsi del tu - spiega Brignano a proposito del suo spettacolo - oggi è ormai la prassi, mentre il “lei” sembra qualcosa di arcaico e formale. Per dire, quando ti chiamano dal call center per discutere che so, la tariffa telefonica, oppure per proporti di investire l’eredità di pora nonna in cripto valute, usano il lei, probabilmente per renderti più difficile il mandarli a quel paese. 

Ultimamente ho notato che per colpa della mia età sempre più persone tendono a darmi del lei, un lei che è doloroso come una fitta della sciatica, che è più fastidioso e irritante di quando mi scopro a tirarmi su dal divano esclamando: “hoplà”. Però, quando parlo alla gente, io voglio darle del tu, mi voglio prendere una certa confidenza per raccontare in modo intimo le insidie del mondo, dalla tecnologia, utile ma infìda, alle varie crisi economiche, ecologiche e sanitarie. Avrei pure un paio di notazioni da fare sull’amore e sul sesso, sui rapporti personali e sociali, su certe stranezze di questi tempi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Venezia alla Valle dei templi, Brignano attraversa lo stivale per raggiungere Piano San Gregorio: stasera c’è il suo show

AgrigentoNotizie è in caricamento