Martedì, 23 Luglio 2024
Controlli / Licata

Contrabbando di gasolio agricolo a Licata: frode da 3 milioni, denunciati i responsabili della società

Ad accertare il reato i funzionari dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli dell'ufficio delle Dogane di Porto Empedocle

Frode fiscale da circa 3 milioni di euro per contrabbando di gasolio agricolo a Licata. Ad accertarla i funzionari dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli in servizio presso l'ufficio delle Dogane di Porto Empedocle.

Secondo l'accusa la società ispezionata, che ha svincolato oltre 4 milioni e 300 mila litri di gasolio a uso agevolato normalmente impiegato per le lavorazioni agricole, cedeva il carburante a soggetti non titolari di libretti Uma (Utenti motori agricoli), ovvero a soggetti destinatari di prodotto energetico per quantitativi inferiori rispetto a quanto fatturato dalla società.

I responsabili della società sono stati denunciati alla Procura.

L’attività di controllo nei confronti della ditta è scaturita da una specifica indagine svolta dai funzionari del reparto Antifrode e Analisi dei Rischi che, attraverso l’utilizzo di sofisticate e moderne banche dati, hanno accertato l’utilizzo fraudolento di ingenti quantità di gasolio agricolo ceduto a soggetti non aventi titolo. Le azioni di contrasto, fatte complessivamente nell’ultimo biennio dall’ufficio delle Dogane di Porto Empedocle, hanno consentito l’accertamento di numerose frodi fiscali sul gasolio agricolo in contrabbando che, allo stato attuale, ammontano a oltre 6 milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contrabbando di gasolio agricolo a Licata: frode da 3 milioni, denunciati i responsabili della società
AgrigentoNotizie è in caricamento