rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Regione

Arresto Di Giovanni, Schifani: "Valutare la possibilità di un accertamento ispettivo"

Il governatore scrive all'assessorato agli Enti locali in seguito ai fatti di questi giorni e alle segnalazioni del Codacons

"Con riferimento alle notizie diffuse dagli organi di stampa relative alla vicenda giudiziaria che ha coinvolto il vertice dell'ufficio di gabinetto del sindaco del Comune di Agrigento, voglia la S.V. valutare la eventuale sussistenza dei presupposti per attivare un intervento ispettivo".

Così, in poche righe, dopo i fatti di cronaca di questi giorni che hanno portato all'arresto, tra gli altri, del capo di gabinetto del sindaco di Agrigento Gaetano Di Giovanni (coinvolto in un'inchiesta nel suo ruolo di allora direttore del distretto D1), il presidente della Regione Renato Schifani scrive all'assessorato regionale agli Enti pubblici chiedendo di valutare appunto la costituzione di una struttura che debba accertare quanto avvenuto.

Un "eventuale", intervento ispettivo - appunto - che viene comunicato al Codacons di Agrigento in seguito a lettere e segnalazioni fatte al governatore.

Schifani, comunque, ha inoltrato la propria missiva anche alla prefettura di Agrigento, alla commissione regionale antimafia e al ministero dell'Interno al quale la regione "assicura la massima disponibilità e collaborazione, nelle forme che riterrà più opportune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto Di Giovanni, Schifani: "Valutare la possibilità di un accertamento ispettivo"

AgrigentoNotizie è in caricamento