menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia dell'Arma

Una pattuglia dell'Arma

Emergenza Coronavirus, in giro per le strade della città nonostante i divieti: 10 denunciati

Il colonnello Giovanni Pellegrino: "Confido sui migliori amici dei carabinieri: i giovani studenti. Se capiranno la gravità della situazione, saranno proprio loro a farci vincere questa grande battaglia"

Sono 10 gli agrigentini che sono stati sorpresi a circolare al di fuori dei casi consentiti e che sono stati denunciati alla Procura per l'ipotesi di reato di inosservanza ai provvedimenti dell'autorità. I carabinieri, che dalle prime ore di martedì effettuano i controlli, hanno raccolto - nella giornata di ieri - oltre cento autodichiarazioni che, adesso, verranno verificate a campione

Coronavirus, autocertificazione: scarica il modulo, chi può spostarsi

Nella giornata di ieri, nello specifico, sono stati realizzati controlli a tappeto per verificare il rispetto del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri. Misure più incisive che hanno portato a controllare sia quanti erano, per strada, a piedi che quanti erano su un'autovettura. Oltre cento pattuglie in auto e a piedi, circa trecento i militari - da Sciacca a Licata, passando per Cammarata e Canicattì - che sono scesi in campo.

Coronavirus, anche Agrigento diventa zona protetta: tutto quello che si può e non si può fare

Partecipano al corteo funebre nonostante i divieti per il Coronavirus, 48 denunciati

I carabinieri hanno controllato anche centinaia di bar e ristoranti di tutta la provincia, verificando il tassativo rispetto degli orari di apertura: dalle 6 alle 18, nonché l’adozione delle precauzioni sanitarie fra i dipendenti e gli avventori, come ad esempio la distanza di almeno 1 metro tra le persone.

IL VIDEO. Troppi agrigentini a zonzo per la città: scatta il rastrellamento anti-Coronavirus dei carabinieri

"Confidare sul senso di responsabilità della gente, sì. Ma anche controlli serrati sul rispetto del decreto della presidenza del Consiglio dei ministri per la salute e la serenità di tutti. Confido sui migliori amici dei carabinieri: i giovani studenti. I miei amici - ha detto il colonnello Giovanni Pellegrino a capo del comando provinciale dell'Arma di Agrigento - . Se capiranno loro la gravità della situazione, saranno loro a farci vincere questa grande battaglia".

Positivo al tampone del Coronavirus va al supermercato: ecco l'indagato di Sciacca

I servizi andranno avanti ininterrotti, soprattutto in vista del fine settimana.

Coronavirus, la Procura ha aperto un'inchiesta per epidemia colposa: un indagato

giovanni pellegrino

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento