rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
La polemica

Bocciato lo statuto di Agrigento 2025, Miccichè rompe il silenzio: "I revisori ci ripensino perchè è del tutto legittimo"

Il sindaco, a margine della presentazione del cartellone della stagione teatrale, annuncia di avere chiesto all'organismo di controllo contabile di rivedere la propria posizione e rivela: "Presto conoscerete le ragioni dettagliate"

"Sono sempre stato convinto della bontà dello statuto, ho sempre avuto fiducia nel segretario generale, nel dirigente del settore legale, nel dirigente del settore economico e nei due notai che si sono occupati dello statuto. Il loro lavoro, il loro parere favorevole mi hanno sempre confortato e garantito, non ho mai avuto dubbi sulla legittimità dello statuto".

Il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, rompe il silenzio ed esce allo scoperto sul caso della bocciatura della fondazione legata all'evento del 2025 in cui la città sarà Capitale della cultura.

Miccichè annuncia di essersi opposto alla decisione del collegio dei revisori dei conti del Comune e di avere presentato delle controdeduzioni che renderà pubbliche lunedì.

"Il dirigente del Comune di Agrigento, l'avvocato Antonio Insalaco, ha inviato una nota ai revisori con cui si evidenzia, punto per punto, la legittimità delle determinazioni assunte nello statuto". 

L'invito, quindi, è quello di "rivedere la posizione assunta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciato lo statuto di Agrigento 2025, Miccichè rompe il silenzio: "I revisori ci ripensino perchè è del tutto legittimo"

AgrigentoNotizie è in caricamento