rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Attualità

Troppo alcol, cannabis e tabacco tra i giovani: l’Asp prova a frenare le dipendenze

Siglato un protocollo d’intesa tra l’associazione nissena “Casa Rosetta” e l’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento. Previsto un percorso di formazione che interesserà prima gli operatori socio-sanitari, quindi gli insegnanti delle scuole ed infine i giovani

Dare un freno al fenomeno incontrollato della diffusione di droghe leggere, alcol e tabacco tra i giovani. Con questo obiettivo è stato siglato un protocollo d’intesa fra Asp di Agrigento e associazione “Casa Rosetta” di Caltanissetta per la formazione a più livelli. Previsti dei percorsi di formazione a più livelli. L’incontro si è svolto nella Cittadella della salute di Agrigento, sede dell’Asp, dove il commissario straordinario Giuseppe Capodieci ha ufficializzato il protocollo alla presenza della direttrice della formazione e del laboratorio di genetica di “Casa Rosetta”, Giovanna Garofalo, del coordinatore della progettazione e della comunicazione della stessa associazione nissena, Enrico De Cristoforo, e del direttore del Dipartimento di salute mentale dell’Asp Leonardo Giordano.

Obiettivo della convenzione è la realizzazione del progetto biennale denominato “La persona al centro”, finanziato dal Dipartimento per le politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei ministri e avviato da “Casa Rosetta”, che prevede l’implementazione del modello “unplugged”: un programma già sperimentato con successo in diversi paesi europei per il contrasto all’uso di tabacco, cannabis e alcol fra i ragazzi. Prevista una formazione “a cascata” che interesserà dapprima gli operatori socio-sanitari, quindi gli insegnati delle scuole secondarie di primo e secondo grado per giungere infine ai giovani. 

“L’Asp di Agrigento - ha commentato il commissario Giuseppe Capodieci - mira a sostenere ogni azione utile al contrasto delle dipendenze patologiche e alla promozione dei corretti stili di vita. In questo senso siamo lieti di avere aderito all’iniziativa progettuale e nutriamo fiducia nel fatto che possa rappresentare uno strumento di efficace prevenzione dei comportamenti a rischio fra i nostri giovani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppo alcol, cannabis e tabacco tra i giovani: l’Asp prova a frenare le dipendenze

AgrigentoNotizie è in caricamento