rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Licata Licata

Scoperto un cantiere edile abusivo, l'immobile dovrà essere demolito

Se entro 3 mesi i proprietari non avranno abbattuto l'abuso, l'intero edificio verrà acquisito al patrimonio del Comune e dovrà essere l'ente a farsi carico di abbattere

Sono salite a 28 le ordinanze di demolizione firmate dal Comune di Licata dall'inizio dell'anno. L'ultimo cantiere edile abusivo è stato scoperto dalla polizia municipale in un'area ad inedificabilità assoluta. Significa che i proprietari non hanno la possibilità di accedere alla concessione edilizia in sanatoria. La conseguenza è stata l'emissione dell'ingiunzione di demolizione. Il provvedimento è stato già notificato ai proprietari dell' immobile, quindi sono iniziati a decorrere i novanta giorni a disposizione dei proprietari per demolire quanto realizzato abusivamente.

Se entro tre mesi non avranno abbattuto l' abuso, l' intero edificio verrà acquisito al patrimonio del Comune. Dovrà essere l'ente, successivamente, a farsi carico di abbattere quanto realizzato in assenza di concessione edilizia. Il Comune, come è noto, lo scorso 7 di ottobre ha siglato il protocollo di intesa con i magistrati della procura della Repubblica per demolire gli edifici acquisiti al patrimonio dell' ente, che a Licata sono all' incirca 500.

La demolizione delle prime sedici villette abusive realizzate in riva al mare è stata ultimata poco meno di un mese fa, ma riprenderà a metà settembre. La Procura ha già trasmesso al Comune altre 150 ordinanze di demolizione di altrettanti edifici acquisiti al patrimonio dell' ente. Di questi sono 100 quelli realizzati entro i 150 metri dalla battigia, mentre altri 50 sono stati costruiti in zone di campagna o nel centro abitato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperto un cantiere edile abusivo, l'immobile dovrà essere demolito

AgrigentoNotizie è in caricamento