rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Calcio

Un grande Sciacca cede il passo a Misilmeri, Geraldi: "Meritavamo il pari, sono orgoglioso dei miei ragazzi"

A Piano Stoppa i neroverdi trascinati da Galluzzo e Santangelo rimontano il doppio svantaggio iniziale: le successive reti di Cerniglia e Mendola fissano il risultato sul 4-3 finale

Dopo una striscia di sei risultati utili consecutivi si ferma la corsa dello Sciacca che al Giovanni Aloisio di Misilmeri tiene testa ai quotati padroni di casa in una partita piena di emozioni che alla fine ha visto prevalare i biancorossi con il punteggio finale di 4-3. Inizialmente a passare in vantaggio sono i padroni di casa, che sbloccano la partita con una punizione di Tiscione al 4': un quarto d'ora dopo i biancorossi raddoppiano con Mendola che di testa insacca il raddoppio.

A quel punto arriva la veemente reazione dello Sciacca che dopo aver accorciato le distanze tre minuti dopo con Santangelo, che brucia l'ex estremo difensore neroverde Zummo a tu per tu, riesce nella ripresa a ribaltare la partita grazie a Pasquale Galluzzo. L'attaccante saccense prima segna il 2-2 su rigore e poi propizia al 60' l'autogol di Pellegrino. L'impresa neroverde resiste sette minuti: Misilmeri riesce infatti a pareggiare con il colpo di testa di Cerniglia. La deviazione sotto porta di Mendola al 77' fissa il risultato sul punteggio definitivo. Sciacca resta così a quota 17 punti ma alla fine della giostra non può che essere soddisfatta per l'ennesima dimostrazione di valore data in questo campionato.

Il tecnico neroverde Giuseppe Geraldi ha espresso le sue considerazioni sul match mostrandosi decisamente soddisfatto: "Oggi mi sono divertito - afferma ad AgrigentoNotizie - sono orgoglioso della prestazione dei miei ragazzi. Andare sotto 2-0 contro il Misilmeri e ribaltarla 2-3 quando ancora mancava mezz'ora non è da tutti. Abbiamo espresso un ottimo Calcio ma sapevamo della forza offensiva del Misilmeri. Penso che meritavamo almeno il pareggio ma il calcio è bello perché imprevedibile. Sono convinto che giocando in questo modo ci prenderemo tante soddisfazioni. Dobbiamo solo correggere qualche errore di troppo che abbiamo commesso. Purtroppo il nostro campo non è bello come quello del Misilmeri e per una squadra come la nostra è un handicap non da poco. Da domani testa al Canicattì che è una delle 3/4 squadre più forti del campionato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un grande Sciacca cede il passo a Misilmeri, Geraldi: "Meritavamo il pari, sono orgoglioso dei miei ragazzi"

AgrigentoNotizie è in caricamento