Politica

Guardia medica turistica, servizio ridotto: consigliere scrive al sindaco

Li Voti: "E' una scelta inaccettabile e altamente penalizzante soprattutto in un periodo in cui l’emergenza Covid 19 non è finita"

"Il servizio di guardia medica turistica estiva, in località Seccagrande di Ribera, è stato ridotto da 24 a 12 ore". Lo scrive il consigliere comunale di Ribera Emanuele Li Voti. "E' una scelta inaccettabile e altamente penalizzante soprattutto in un periodo in cui l’emergenza Covid 19 non è finita, la gente continua ad essere preoccupata per la propria salute e quindi i servizi sanitari in generale dovrebbero essere potenziati anziché dimezzati - scrive rivolgendosi al sindaco, al direttore sanitario dell'Asp e al presidente della commissione regionale Sanità: Margherita La Rocca Ruvolo - .  Negli anni passati, le prestazioni sanitarie assicurate in estate dai sanitari di guardia medica in servizio h 24 a Seccagrande, località che durante la stagione estiva conta più di 10.000 presenze, sono state indispensabili per la tutela e la cura di moltissimi cittadini, residenti e non, e in alcuni casi risolutivi a salvare vite in  pericolo".

Il consigliere Li Voti chiede al sindaco Carmelo Pace di "contattare tempestivamente l’assessore regionale alla Sanità affinché il servizio di guardia medica turistica in località Seccagrande venga svolto h 24 e vengano assicurati tutti i servizi medico-assistenziali".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia medica turistica, servizio ridotto: consigliere scrive al sindaco

AgrigentoNotizie è in caricamento