rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Politica

"Violato il diritto alla trasparenza", Palermo ancora contro Catalano

Inviata una nota a Prefettura e assessorato regionale agli Enti locali: il presidente non avrebbe rispettato la parte del regolamento che impegna a periodiche relazioni sugli atti presentati

Momentaneamente accantonate le questioni connesse alle riprese in diretta Facebook degli interventi, la consigliera della Lega Nord Nuccia Palermo ha trovato un nuovo tema per attaccare la presidente del consiglio comunale Daniela Catalano. Con un atto protocollato nella giornata di oggi, infatti, il consigliere e capogruppo ha inviato all'assessorato regionale agli Enti locali e alla Prefettura un atto con il quale contesta la presunta violazione dell'articolo 30 del regolamento del consiglio comunale.

Scontro in Consiglio, Palermo a Catalano: "L'aula l'ha disconosciuta"

Questo prevede che il presidente dell'Aula riferisca trimestralmente "sulla situazione relativa alle interrogazioni presentate non a risposta immediata nel periodo che intercorre tra la data oggetto dell'ultima comunicazione e il trentesimo giorno precedente quella in atto". La relazione deve indicare, soprattutto, quali interrogazioni non hanno ricevuto risposta da parte dell'Amministrazione, un numero presumibilmente abbastanza lungo.

Catalano replica alle accuse di Palermo 

Ad oggi, denuncia Palermo, "sono trascorsi 39 mesi e il regolamento è stato violato per 13 volte", per questo chiede "un immediato intervento al fine di ripristinare il diritto alla trasparenza e alla conoscenza degli atti ispettivi posti in essere dal Consiglio".

Nuccia Palermo allontanata da aula "Sollano"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Violato il diritto alla trasparenza", Palermo ancora contro Catalano

AgrigentoNotizie è in caricamento