rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Politica

Due capogruppo per un partito, in Consiglio comunale scoppia il caso Lega

Con una nota è stato comunicato l'ingresso di Rita Monella nello schieramento di Matteo Salvini, ma a capo del gruppo consiliare c'è già qualcuno

Lo scontro aperto non c'è, ma le note stampa sono di segno molto diverso, tanto da lasciare intravedere denti digrignati.

Prima l'annuncio - anticipato da foto sui social - del passaggio dell'ex "diventerà bellissima" Rita Monella alla Lega. Una "evoluzione naturale" la definisce lei, che sebbene eletta nelle liste del Movimento 5 Stelle si è sempre dichiarata vicinissima a Nello Musumeci e alla destra italiana. Così prima c'è stato il viaggio a Roma per partecipare alla "Pontida del centro-sud" e poi la nota stampa che collocano Monella nel ruolo di capogruppo. Una figura, questa, in realtà già ricoperta in Consiglio comunale da Nuccia Palermo, anche lei ex (in questo caso Sicilia Futura) e già transitata alla corte di Matteo Salvini a settembre.

Rita Monella nuova consigliera comunale della Lega

Così Palermo, senza dare via alle ostilità, ha però dato "ufficialmente il benvenuto" a Monella solo come "nuovo componente del gruppo consiliare della Lega al Comune di Agrigento", sottolineando che "lo spirito che contraddistingue Matteo Salvini è di unione nella lotta a difesa del cittadino e dei territori e proprio per questo il gruppo darà prova di unità e fattività". Palermo però sottolinea nella nota di essere il "capogruppo della Lega - Salvini Premier al Comune di Agrigento" e di ricoprire questo ruolo "per come stabilito dallo Statuto e dal regolamento del Consiglio comunale", precisazione corretta, dato che, formalmente, Monella sta entrando in un gruppo già creato in precedenza dove quel ruolo è stato già attribuito. Parimenti certo è che ovviamente in questi casi a pesare è la scelta del partito, che nel caso della Lega siciliana è un problema di non poco conto, dato che attualmente l'anima dei salviniani è spaccata nella tradizionale scontro tra l'area palermitana (più recente) e quella catanese. 

Così, se Monella potrebbe dichiararsi già domani in Aula come componente (e capogruppo?) della Lega, la palla adesso passa ad altri livelli politici, per ricucire quanto più velocemente possibile un possibile strappo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due capogruppo per un partito, in Consiglio comunale scoppia il caso Lega

AgrigentoNotizie è in caricamento