rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Politica Lampedusa e Linosa

Barche migranti lasciate alla deriva, l'appello di Lucia (Lega): "Serve pacchetto di aiuti"

L'appello è stato lanciato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e a quello del Consiglio Giorgia Meloni

"Lampedusa uguale porto sicuro per le migliaia di migranti che sono approdati negli ultimi 30 anni, Lampedusa uguale accoglienza. Ma Lampedusa e i lampedusani cosa hanno avuto in cambio della loro generosità, della loro pazienza, della loro forza nel ricominciare dopo ogni reportage che sistematicamente faceva scendere in picchiata il flusso delle prenotazioni turistiche? Un bel niente". Lo ha scritto il vice sindaco delle Pelagie, Attilio Lucia (Lega) che di fatto lancia un grido di aiuto ai massimi vertici delle istituzioni: "Mi rivolgo al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Ad ogni sbarco si attiva una macchina burocratica che non tiene conto di quelle che sono le dinamiche di un'isola di appena 20 km quadrati che vive principalmente di pesca e turismo. Le barche usate dai migranti per le traversate vengono lasciate alla deriva creando disagi e danni ai pescatori, danni che si ripercuotono - spiega Lucia - sulla loro già fragile economia, per non parlare dell'impatto ambientale. Chiedo un aiuto concreto, un piccolo sforzo da parte dello Stato per mettere in atto un pacchetto di aiuti che possano mettere in sicurezza l'economia dell'isola. Abbiamo bisogno di ripartire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barche migranti lasciate alla deriva, l'appello di Lucia (Lega): "Serve pacchetto di aiuti"

AgrigentoNotizie è in caricamento