Giovedì, 13 Maggio 2021
Politica

Elezioni, ad Agrigento si tentenna: ma a Roma si stringono accordi

Si sarebbero incontrati i senatori Francesco Scoma e Giuseppe Ruvolo (rispettivamente Fi-Pdl e Gal) con il parlamentare Riccardo Gallo (Fi-Pdl), con l'obiettivo di stringere un accordo per le prossime Amministrative della Città dei templi. Ma non solo

Riccado Gallo, Giuseppe Ruvolo, Francesco Scoma

Mentre ad Agrigento tanti sono i punti di domanda e pare (almeno questa è l’apparenza), che si brancoli nel buio rispetto a chi si candida e con l’appoggio di chi, a Roma ci si incontra e si stringono accordi.

Anche qui, pare. E per non indisporre nessuno, è d’obbligo usare il condizionale.

Si sarebbero, quindi, incontrati i senatori Francesco Scoma e Giuseppe Ruvolo (rispettivamente Fi-Pdl e Gal) con il parlamentare Riccardo Gallo (Fi-Pdl), con l’obiettivo di  stringere un accordo per le prossime Amministrative della Città dei templi.

E l’accordo, pare si tratti addirittura di un “programma a lungo termine”, sarebbe stato raggiunto non solo per il capoluogo, ma proprio per il rinnovo delle sindacature nell’intera provincia agrigentina.

Quindi non si sa con certezza se Firetto correrà per la poltrona di primo cittadino di Agrigento, né con l’appoggio di chi. Non si ha certezza che Emanuele Dalli Cardillo sia il “prescelto” dei Grillini, né se Maria Iacono sia una opzione definitivamente accantonata per il Pd o quale sia “il nome” per la coalizione “Agrigento 2020”.

Parafrasando Tito Livio, dunque, “Dum Romae consulitur (mentre a Roma si discute, ndr), Agrigentum…che fa?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, ad Agrigento si tentenna: ma a Roma si stringono accordi

AgrigentoNotizie è in caricamento