Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Velocità, ebbrezza, uso del telefonino e sorpassi vietati: automobilisti sempre indisciplinati

La polizia Stradale ha analizzato le maggiori infrazioni degli ultimi 12 anni. Ecco tutti i dati nel dettaglio

Sono state poco più di 3 mila le pattuglie giornaliere fatte, negli ultimi 12 anni, dalla polizia Stradale di Agrigento che è coordinata dal vice questore Andrea Morreale. Ecco le sanzioni maggiormente ricorrenti: inefficienza del veicolo e la media è stata di 623 multe. "Negli incidenti stradali è scontato che il comportamento dei conducenti sia, di gran lunga, il fattore determinante - ha spiegato il vice questore Morreale - . E' ovvio però che l'inefficienza del veicolo e le condizioni della strada sono fattori, fra loro, interdipendenti. Non c'è un fattore che non influisce sugli altri". Il maggior numero di multe per inefficienza del veicolo si è registrato negli anni 2016 e 2018: sono state 747 per anno. 

Le denunce penali per guida in stato di ebbrezza sono state, in media, 120. Di fatto, una ogni tre giorni quasi. Sette invece per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. "Nel 2020 c'è stato un calo notevole che influisce moltissimo sulla media - ha sottolineato il vice questore Morreale - . E' ovvio che ha influito la limitazione della circolazione nelle ore serali e notturne". Nel 2014, il dato maggiore: 187 denunciati per guida in stato d'ebbrezza. Mentre 11 i denunciati per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti negli anni 2018 e 2016. 

Calano gli incidenti ... anche mortali, il procuratore: "Lo stato delle strade resta però critico"

Le sanzioni per uso del telefonino alla guida sono state, in media, 210. Solo nel 2019 se ne sono registrate 369 e nel 2016 ben 394. "L'uso del cellulare è la principale causa di disattenzione - ha sottolineato il dirigente della polizia Stradale di Agrigento - . Ma c'è anche il sorpasso vietato che possono essere spesso causa di incidenti stradali". In questo caso, la media degli ultimi 12 anni sono state 124 sanzioni. Ben 357 quelle fatte nel 2009, mentre l'anno precedente sono state 284. Sono state, poi, 78 - sempre di media - le multe fatte per mancata precedenza. "Il dato, in questo caso, è più basso, ma questo perché questo genere di rilevazione avviene soprattutto nei tratti urbani". Nel 2012 sono state 104 le sanzioni elevate. 

Le sanzioni per velocità, rilevata con strumentazione tecnologica, sono state 526 in media. E 198 quelle rilevate senza strumentazione tecnologica. "La velocità, insieme alla distrazione, è causa o concausa di incidenti stradali - ha concluso il vice questore Andrea Morreale - . E con le strade che non permettono l'eccesso di velocità, per le loro condizioni critiche, è dunque semplice immaginare cosa può succedere". Nel 2013 sono state 1.014 le contravvenzioni fatte, con rilevazione tecnologica, per eccesso di velocità. Nel 2009 erano state 849.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Velocità, ebbrezza, uso del telefonino e sorpassi vietati: automobilisti sempre indisciplinati

AgrigentoNotizie è in caricamento