rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Controlli

Mettevano in vendita agroalimentari senza licenza, nuovo giro di vite contro gli ambulanti abusivi: sequestri e sanzioni

A “stangare” i commercianti – tanto nel quartiere del Villaggio Peruzzo quanto nella vicinissima Favara – sono stati i militari della sezione Baschi verdi della Guardia di finanza

Montavano bancarelle o aprivano furgoni, dove venivano messi in vendita prodotti agroalimentari, senza aver mai chiesto, ed ottenuto, la licenza. Completamente abusivi su suolo pubblico, dunque. E senza “naturalmente” nessun registratore di cassa. A “stangare” gli ambulanti abusivi – tanto nel quartiere del Villaggio Peruzzo quanto nella vicinissima Favara – sono stati i militari della sezione Baschi verdi della Guardia di finanza. Tre gli esercenti commerciali ambulanti che sono stati sanzionati e che si sono visti sequestrare tanto la merce posta in vendita quanto, a Favara, anche il furgone utilizzato per il trasporto dei prodotti.

E’ da mesi e mesi ormai che i finanzieri – su direttiva del comandante provinciale: il colonnello Rocco Lopane – portano avanti una vera e propria battaglia contro l’abusivismo commerciale. Durante un servizio di controllo effettuato in occasione del mercatino settimanale del Villaggio Peruzzo, i Baschi verdi hanno sanzionato due ambulanti – entrambi arrivati ad Agrigento dalla provincia – che non avevano il misuratore fiscale, ossia la cassa, e uno non aveva neanche la licenza. Le violazioni fiscali hanno fatto scattare sanzioni che vanno da un minimo di mille ad un massimo di 3 mila euro. I controlli sono stati effettuati, naturalmente, a tappeto, ossia su tutti coloro che avevano piazzato bancarelle e mercanzia in vendita in occasione del mercatino settimanale del Villaggio Peruzzo. Ma le verifiche, durante la settimana, si sono estese anche ai Comuni limitrofi. Ed a Favara, i Baschi verdi – che sono coordinati dal tenente Riccardo Tisato che è il comandante del nucleo Operativo delle Fiamme gialle – hanno scovato un altro ambulante che vendeva prodotti alimentari senza licenza. In questo caso è stato disposto anche il sequestro del furgone utilizzato per esercitare, abusivamente, l’attività commerciale. La sezione Baschi verdi delle Fiamme gialle dipende dal gruppo che è coordinato dal maggiore Massimo Devito. Controlli che, inevitabilmente, così come viene fatto, ed in rigoroso silenzio, da mesi e mesi, proseguiranno. Nelle scorse settimane, sempre al Villaggio Peruzzo, era stato già pizzicato un commerciante senza licenza e privo di partita iva da alcuni anni. Totalmente abusivo dunque, nonostante – in quel caso - avesse un’attività commerciale ben allestita. L’esercente, un agrigentino, venne denunciato alla Procura per occupazione abusiva di suolo pubblico. Il chiosco fu totalmente smantellato e lo stato dei luoghi è stato già ripristinato. I militari delle Fiamme gialle hanno proceduto, in quella occasione, al sequestro di circa 800 chili di frutta e verdura che sono stati poi donati ad enti caritatevoli della città dei Templi.

I finanzieri, con la raffica di controlli, sono riusciti - come nel rione del campo sportivo – a far scomparire, o quasi, gli ambulanti abusivi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mettevano in vendita agroalimentari senza licenza, nuovo giro di vite contro gli ambulanti abusivi: sequestri e sanzioni

AgrigentoNotizie è in caricamento