Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Sanità, la Cgil affronta il tema della riabilitazione

Nella giornata di mobilitazione nazionale il sindacato è intervenuto promuovendo un...

La Cgil di Agrigento, nella giornata di mobilitazione nazionale per "un servizio sanitario pubblico, universale e di equità", è intervenuta promuovendo un incontro-dibattito sulla riabilitazione. Sono intervenuti nell'iniziativia operatori del settore e soprattutto esperti in materia, fisioterapisti, medici.

Nell'introduzione, a cura di Caterina Santamaria, del dipartimento politiche sociali e sanità, sono state ribadite le posizioni della Cgil rispetto a particolari misure che la politica ha attuato in questi anni, attraverso i tagli e l'introduzione dei ticket, per i quali, ad esempio solo nel 2009 la Sicilia ha riscosso quasi 80 milioni di euro. Soldi presi dalle tasche dei cittadini dunque.

"La Cgil di Agrigento - afferma Mariella Lo Bello, segretaria generale Cgil Agrigento -  non è nuova a questo argomento, alla riabilitazione. Più volte l'abbiamo trattato, criticato e a volte riconosciuto le eccellenze. Riabilitazione non è una malattia, ma una condizione che può essere evitata da un lato attraverso la prevenzione e dall'altro deve essere garantita con una buona prestazione".

"Perchè - si chiede Santamaria - la provincia di Agrigento è l'ultima della Sicilia per spesa pro capite della riabilitazione per soggetti con disabilità gravi? Nel 2009 i residenti della provincia di Agrigento che hanno fatto ricorso a servizi e prestazioni di riabilitazione verso altre province della Sicilia sono state oltre mille e 500. Più di 450 persone hanno fatto ricorso a questo tipo di prestazione fuori la Sicilia, con tutti i costi che comportano gli spostamenti".

Agrigento dunque nei servizi della riabilitazione rispecchia la situazione della sanità siciliana in generale, "con luci e ombre", per usare le parole di Lo Bello la quale aggiunge che "abbiamo delle buone eccellenze, ma delle grandissime mancanze, come quella della logopedia. Crediamo che debbano essere forniti dal punto di vista sanitario e non solo quello che noi riteniamo essere strumenti della rabilitazione. Come la garanzia che nel bilancio dell'Asp, lo 0,1percento come prevede ... dell'assessore Russo, sia impiegato per l'assistenza dei bambini autistici. La Cgil e le famiglie cercheranno di portare a casa questi obiettivi".

L'associazione Nuove Ali ha invece raccolto più di 7 mila firme affinchè l'ospedale di Agrigento venisse fornito di due posti letto nel reparto di pediatria per i bambini colpiti da epilessia, che vista la loro situazione particolare non trovano facilmente posti disponibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, la Cgil affronta il tema della riabilitazione
AgrigentoNotizie è in caricamento