rotate-mobile
Il caso / Canicattì

Salvati 7 cani abbandonati e sequestrata una carcassa: denunciato 57enne

L'animale senza vita è stato mandato all'Izs di Palermo per essere sottoposto ad approfonditi accertamenti ed esami e stabilire se, davvero, è stato avvelenato

Sette cani abbandonati, e in pessime condizioni, sono stati salvati. Ma è stata anche recuperata la carcassa di un animale, verosimilmente avvelenato. E’ in contrada Pizzogrosso, nei pressi di un ex agriturismo, a Canicattì, che la polizia municipale, i veterinari dell’Asp di Agrigento e personale di un canile privato sono intervenuti per evitare, di fatto, la strage di cani. Più persone presenti sul posto sono state identificate dai poliziotti del commissariato di polizia. E fra queste anche il sedicente proprietario degli animali che è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. L’ipotesi di reato contestata è: maltrattamenti e uccisione di animali. A finire nei guai, con appunto una denuncia alla Procura a suo carico, è stato un cinquantasettenne di Canicattì.

I cani sopravvissuti, ben sette, e portati al canile sono risultati essere malnutriti. La carcassa è stata invece sequestrata e in prima battuta è stata portata al distretto di Canicattì del servizio Veterinario dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento. Dovrà essere trasferita – cosa che verosimilmente è stata già fatta – all’Izs di Palermo e questo per essere sottoposta ad approfonditi accertamenti ed esami e stabilire se, davvero, l’animale è stato avvelenato o meno. Un cane che, fra l’altro, è risultato essere microchippato e il proprietario risulterebbe essere residente a Casteltermini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvati 7 cani abbandonati e sequestrata una carcassa: denunciato 57enne

AgrigentoNotizie è in caricamento