rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
L'intervento / Via Atenea

Con la sigaretta accesa nel minimarket pretendono cibo gratis e minacciano il proprietario

In quattro - dai 18 ai 20 anni - si sono allontanati, a gambe levate, solo quando è stata chiamata la polizia

Il titolare di un minimarket della via Atenea, un bengalese, è stato minacciato – e anche pesantemente – da quattro bellimbusti. 

Gli agenti della sezione Volanti della Questura, due pattuglie per la precisione, sono intervenuti in via Atenea quando l'esercente commerciale li ha chiamati perché infastidito, forse anche spaventato, da quattro giovani. Gli agrigentini – dai 18 ai 20 anni – sabato sera sono entrati nel locale e, con nonchalance, hanno iniziato a chiedere che gli venissero regalati dei prodotti alimentari messi in vendita. L’immigrato ha, naturalmente, cercato di spiegare prima e di allontanarli, anche perché avevano la sigaretta accesa, dall’esercizio commerciale. Il bengalese temeva che, qualcuno delle forze dell'ordine impegnati negli ordinari controlli per una movida serena, lo potesse multare proprio per quelle sigarette accese nel negozio.

Una reazione, di fatto, legittima da parte del commerciante che però ha mandato su tutte le furie i quattro che hanno iniziato di minacciarlo. Parole inequivocabili perché i quattro hanno promesso che gliela avrebbero fatta pagare. I poliziotti hanno, subito dopo aver ricostruito l’episodio, cercato – tanto in via Atenea, quanto nelle viuzze limitrofe – i quattro che però non sono stati trovati. Il commerciante bengalese dovrà, se vorrà, formalizzare querela di parte. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la sigaretta accesa nel minimarket pretendono cibo gratis e minacciano il proprietario

AgrigentoNotizie è in caricamento